le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU 2013 prima casa: stop prima rata, ma non cancellazione per tutti

Enrico Letta, nel suo discorso, aveva lasciato intendere che lo stop del pagamanto della prima rata di giugno dell'IMU 2013 sulla prima casa poteva voler dire che forse la tassa non verrà alla fine cancellata a tutti.

"Certo che sono fiducioso sia sull'abrogazione dell'IMU per il 2013, sia per la restituzione di quella del 2012. Abbiamo preso un impegno con i nostri elettori su questo e intendiamo rispettarlo. Non potremmo essere parte di un governo che non attuasse queste misure, né lo sosterremmo dall'esterno" avvisa Silvio Berlusconi dopo che Dario Franceschini, neo ministro per i Rapporti con il Parlamento del governo Letta, conversando con i giornalisti sottolinea: "L'IMU non verrà tolta, ci sarà una proroga per la rata di giugno". Enrico Letta, nel suo discorso programmatico alla Camera, prima di incassare il voto di fiducia, aveva infatti spiegato:"Bisogna superare l'attuale sistema di tassazione della prima casa, intanto con lo stop ai pagamenti di giugno per dare il tempo al governo e al Parlamento di elaborare insieme e applicare rapidamente una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie, soprattutto quelle meno abbienti". In altre parole, stop al pagamento solo della prima rata di giugno sull'IMU 2013 prima casa, in attesa che il governo Letta decida come rimodulare la tassa. Anche se Berlusconi appare chiaro nel dire che senza la cancellazione dell'IMU 2013 per tutti i proprietari di prima casa non ci sarà più il sostegno del PDL al governo Letta, il ministro per gli Affari regionali Graziano Delrio insiste nello specificare che "l'IMU verrà sospesa" solo "per la rata di giugno con l'impegno ad alleggerirla soprattutto per i meno abbienti", aggiungendo che il lavoro di revisione dell'imposta municipale unitaria "sarà fatto con il Parlamento" e che quindi non è possibile sapere fin da oggi "il punto di approdo". Contrari alla cancellazione totale dell'IMU 2013 sulla prima casa anche i sindacati CGIL, CISL e UIL, che sottolineano: "Non va bene l'idea che si abolisca tout court l'IMU sulla prima casa" perché "così vengono sottratte risorse a politiche più necessarie".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: