le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU 2013 prima casa: al suo posto arriva nuova tassa federale, con Tares

Gli italiani non dovrebbero pagare la prima rata di giugno dell'IMU 2013 sulla prima casa ma per quanto riguarda quella di dicembre sembra in arrivo una novità. Al posto dell'IMU, infatti, già dal 1 settembre potrebbe essere varata per decreto la "Service tax", una "tassa unica di stampo federalista, gestita dai Comuni, che inglobi la Tares", spiega il viceministro dell'Economia Pier Paolo Baretta.

Per non pagare almeno la prima rata dell'IMU 2013 sulla prima casa, il governo sta pensando di introdurre una nuova tassa. Ad anticipare le prossime novità in materia è il viceministro dell'Economia Pier Paolo Baretta che all'Agi spiega che già dal 1 settembre si potrebbe varare un decreto che inaugurerà la nuova imposta federale, a quanto pare sul modello "Service tax". "Penso a una tassa unica di stampo federalista, gestita dai Comuni, che inglobi la Tares e che potrebbe essere finanziata strutturalmente con un trasferimento dallo Stato centrale agli enti locali di due miliardi l'anno in modo da assicurare l'esenzione dalla tassazione della prima casa" annuncia Baretta, precisando come "non sarebbe complicato" far "scattare il nuovo sistema di imposizione entro il 30 agosto" affinché la rata di giugno dell'IMU 2013 venga coperta con i 2 miliardi necessari mentre quella di dicembre potrebbe essere sostituita con "la nuova tassa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Comuni# enti locali# governo# IMU# materia# prima casa# Tares