le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU 2013, Berlusconi: crea negatività che induce blocco investimenti

Silvio berlusconi torna alla carica sulla abolizione totale dell'IMU 2013 sulla prima casa, chiarendo che la sua non è una "fissazione" e spiega: "Il fatto di avere colpito la casa ha portato ad una forte negatività che induce subito una contrazione dei consumi e un blocco degli investimenti".

Silvio Berlusconi torna a parlare dell'IMU 2013 sulla prima casa. Berlusconi ribadisce che il PDL non può "veramente far parte di un governo, o anche soltanto sostenere dall'esterno un governo, che non tenesse fede alla parola che noi abbiamo dato", ma precisa che l'abolizione dell'IMU 2013 prima casa non è una sua "fissazione". Silvio Berlusconi, intervenendo al Tg5, precisa che la cancellazione dell'IMU 2013 si basa su un "convincimento profondo", retto da una parte perché è una imposta "ingiusta perché colpisce un bene, la casa, che è qualcosa di sacro per gli italiani, il pilastro su cui costruire la sicurezza del proprio futuro" e dall'altra perché il colpire "la casa ha portato ad una forte negatività nella psicologia di tutte le famiglie italiane". Silvio Berlusconi infatti sottolinea come "la negatività è un fattore psicologico che induce subito una contrazione dei consumi e un blocco degli investimenti". Togliere l'IMU 2013 prima casa, quindi, sarebbe come rimuovere un blocco psicologico che preclude la ripresa economica. Silvio Berlusconi infine chiarisce che il PDL voleva fin dal giorno dopo le elezioni "un governo forte e solido per poter varare immediatamente quei provvedimenti necessari e urgenti per portare la nostra economia verso la crescita e verso lo sviluppo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: