le notizie che fanno testo, dal 2010

ILVA: Calenda dica no anche a esuberi oppure stop trattativa, dice Fiom

Francesca Re David, segretario generale della Fiom, commenta l'intervento di Carlo Calenda sulla vertenza ILVA, chiarendo che il governo deve essere chiaro anche sugli esuberi.

"Lo stop di oggi alla trattativa, deciso dal ministro Carlo Calenda, è merito degli scioperi e delle manifestazioni che i lavoratori hanno fatto questa mattina" chiarisce in una nota Francesca Re David, segretario generale della Fiom, riguardo la vertenza ILVA.
"L'impegno del governo sulla garanzia al mantenimento dei livelli retributivi dei lavoratori è importante ma non sufficiente. - precisa quindi la dirigente sindacale - Noi non vogliamo nessun esubero, e devono essere tutelati anche i lavoratori dell'indotto che sono più di 7.000".

"Inoltre, va garantito il rispetto dell'accordo di programma per lo stabilimento di Cornigliano", specifica. "Il governo ha fatto la sua parte, poiché le condizioni poste da Am InvestCo sono diverse da quelle che le hanno consentito di aggiudicarsi la gara. Ma deve essere chiaro che per noi le condizioni di lavoro e l'eliminazione degli esuberi devono viaggiare di pari passo. - prosegue Re David - Tutto il piano industriale va rivisto perché non è un piano che consente un ruolo strategico alla siderurgia in questo paese".
"Il tema occupazione, d'altra parte, è per la Fiom prioritario. - conclude - Non esiste nessuna possibilità di trattativa se sul tavolo ci sono dei licenziamenti. La mobilitazione continua, nelle prossime ore saranno convocate assemblee nei posti di lavoro e sarà varato un pacchetto di ore di sciopero".

© riproduzione riservata | online: | update: 09/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
ILVA: Calenda dica no anche a esuberi oppure stop trattativa, dice Fiom
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI