le notizie che fanno testo, dal 2010

FdI: decreto ILVA dà potere a Renzi di modificare il piano ambientale

La Camera approva il nono decreto sull'ILVA, quello che conferisce "al Presidente del Consiglio la possibilità di modificare il piano ambientale" come denuncia Fratelli d'ITalia che non ha partecipato al voto per segnalare "il disprezzo per questo governo".

La Camera approva il decreto legge ILVA, questo nonostante nelle vie di Taranto è comparso un grande cartellone pubblicitario con la foto dei fumi notturni del polo siderurgico e la scritta: "I bambini di Taranto vogliono vivere". I voti a favore sono stati 297, 164 i contrari, due gli astenuti. Il testo ora passa al Senato. Fratelli d'Italia non ha partecipto al voto per segnalare "il maggiore disprezzo per questo governo" come spiega in una nota Marcello Taglialatela. Durante la dichiarazione di voto, il deputato di FdI-An ricorda infatti che "all'interno di questo decreto, il nono sull'ILVA, c'è una cosa tragicamente comica: - e spiega - si conferisce al Presidente del Consiglio la possibilità di modificare il piano ambientale".
"Matteo Renzi e la sua maggioranza vogliono prendere in giro il Parlamento e i cittadini di Taranto: - denuncia Taglialatela - un fallimento che finirà per rendere l'Italia poco credibile e a subire ulteriori danni di carattere economico e occupazionale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: