le notizie che fanno testo, dal 2010

Hugo Chavez "capace di governare". Maduro rassicura "forza gigantesca"

Hugo Chavez agli occhi del vicepresidente del Venezuela che l'ha incontrato a L'Avana, Cuba, lo descrive con una "forza gigantesca". Ma il giuramento del 10 gennaio previsto dalla Costituzione di avvicina, e l'opposizione contesta un "giuramento posticipato".

Il vicepresidente della Repubblica del Venezuela Nicolas Maduro assicura che il Presidente Hugo Chavez "está en uso absoluto y en desarrollo de todas sus funciones". In altre parole Chavez, a Cuba, è quindi lucido ed assolutamente capace di intendere, di volere e di continuare a lavorare per il Venezuela. La "forza" di Hugo Chavez, come continua a sottolineare Maduro, non è in discussione, dato che solamente qualche giorno fa, il 2 gennaio lo stesso Maduro dopo aver visto di persona a L'Avana Hugo Chavez dichiarava: "Ho potuto vederlo in due occasioni, ho parlato con lui, ed è assolutamente cosciente della complessità del processo postoperatorio e ci ha chiesto, espressamente, di informare il popolo con la verità, anche se questa potrebbe essere dura in determinate circostanze". Sempre in quell'occasione il vicepresidente del Venezuela ribadiva da Cuba, in un' intervista esclusiva ai microfoni di Arleen Rodriguez Derivet (teleSUR) : "L'ho visto con una forza gigantesca. L'ho salutato con la mano sinistra e me l'ha stretta con una forza gigantesca, mentre parlavamo". Maduro ha anche riferito che Chavez gli ha chiesto "come vanno gli affari economici e gli affari politici". Ovviamente Hugo Chavez dal suo letto della clinica a L'Avana può benissimo immaginarlo. Il problema politico che si trova di fronte il confermato Presidente del Venezuela è infatti la data del 10 gennaio 2012, data in cui dovrebbe giurare, secondo la Costituzione del Venezuela davanti all'Assemblea Nazionale; e Hugo Chavez molto probabilmente non potrà rispettare la data della cerimonia. Chavez è stato rieletto lo scorso ottobre per la quarta volta, ma l'8 dicembre, con un drammatico discorso in televisione, ha reso ufficiale la sua nuova battaglia contro il cancro. L'11 dicembre si trovava già a Cuba per farsi operare e, secondo le ultime notizie, pur essendo "forte", sta ancora lottando con le complicazioni post-operatorie. Se il 10 gennaio Hugo Chavez non presterà giuramento nella cerimonia formale di insediamento, perché morto o incosciente (quindi incapace di governare) la Costituzione venezuelana indica che dovrebbero essere indette nuove elezioni. Ma se Hugo Chavez, lucido ed in pieno possesso di tutte le sue facoltà, come ha sottolineato Maduro, non potesse lasciare Cuba per le sue condizioni di salute, secondo l'opposizione la carica dovrebbe passare ad interim al presidente della Camera che, dopo 30 giorni dovrebbe indire nuove elezioni. Il vice presidente venezuelano Nicolas Maduro, ha affermato che Chavez potrebbe giurare, come nuovo presidente del Venezuela, davanti alla Corte suprema (e non davanti al Assemblea Nazionale) anche dopo il 10 gennaio. Maduro ha anche sottolineato come l'opposizione cerchi di manipolare la Carta costituzionale con "ignoranza e malvagità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: