le notizie che fanno testo, dal 2010

Halloween: trionfa il costume low cost da Lady Gaga a Kate Middleton

Halloween è alle porte ma il mostro più brutto che bussa alla porta è travestito da Crisi. Così gli americani si buttano sul costume "low cost" con Lady Gaga, Justin Bieber, Katy Perry e compagnia cantante. Basta una maschera, la mimica giusta, il vestitino della bancarella "ed è subito" Kate Middleton.

La festa di Halloween è imminente e negli Stati Uniti, dove la festa è molto sentita, è naturalmente scoppiata la costume-mania. Halloween è ormai esportata e "sdoganata" anche in Paesi come l'Italia, dove di anno in anno aumenta il suo "giro d'affari" che consiste dalla vendita dei Jack-o'-lantern ai costumi per il "dolcetto o scherzetto" (pronunciato con le diverse cadenze regionali può essere anche un divertente soliloquio per una meditazione camminata). Certo è che, come diceva Guccini, gli americani "ci fregano con la lingua" e quando "Jack-o'-lantern" diventa "Giacomo il lanternino" si torna al "me te magno" di Alberto Sordi (http://is.gd/yhO2d4). Aspettando che tra qualche tempo anche in Italia ci sia la mania dei costumi (con relativi finanziamenti rateali per comprarne uno), negli Stati Uniti si torna invece ai tempi dell'austerity quando per i travestimenti ci si "aggiustava" in casa. Questa volta la vigilia della festa di Ognissanti (31 ottobre) arriva con lo "scherzetto" (preventivo) della crisi nella società americana, imponendo la "crisi" stessa come vero mostro e "trend unitario" di un Halloween che non potrà contare su elaborati, quanto costosi, costumi da comprare o da affittare come in anni passati. La soluzione più gettonata pertanto è il "fai da te" con quello che noi definiremmo costume "low cost" mentre negli USA lo si definisce "low budget", con un realismo (da parte degli statunitensi) che dovrebbe farci riflettere. Ad Halloween infatti negli USA non ci si veste solo da "mostri" o da "fantasmi" ma di solito basta "travestirsi" da qualcuno (o da qualcosa), anche che non generi "orrore", almeno di primo acchito. Molti l'anno scorso avevano comprato ad esempio la maschera di Sara Palin, come in tantissimi indossavano quella da Obama, presidente che però, quest'anno "non tira" neppure nel giorno di Ognissanti. Nell'Halloween 2011 vanno a ruba le maschere di Lady Gaga e Kate Middleton, anche se molti siti suggeriscono che per avere un look di queste due icone della globalizzazione non serve tanto una maschera quanto agghindarsi e soprattutto rendere "mimico" il personaggio. C'è infatti chi, come MTV USA, dal suo sito ironizza proprio sulla crisi e sul "fai da te" proponendo di travestirsi, più che da Lady Gaga, da Jo Calderone, l'alter ego "maschile" della cantante (http://is.gd/cBnYsr). Sull'articolo "Lady Gaga, Beyonce And More Musical Halloween Costumes" (http://is.gd/sHzMnE) di mtv.com ci sono tutte le "dritte" per presentarsi la notte di Halloween vestiti da Adele, Beyoncé, Britney Spears, Coldplay, Kanye West, Katy Perry ecc., e non poteva mancare l'aidoru Justin Bieber con una battuta-consiglio "Just get a snake named Johnson".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: