le notizie che fanno testo, dal 2010

Haiti: ritrovato relitto della "caravella" Santa Maria di Cristoforo Colombo

Un gruppo di archeologi americani annuncia di aver individuato il relitto della nave ammiraglia di Cristoforo Colombo, la Santa Maria, che naufragò nei Caraibi il 25 dicembre del 1492. "L'area geografica, la topografia subacquea e le testimonianze archeologiche suggeriscono fortemente che questo relitto sia davvero la famosa nave ammiraglia di Colombo" afferma Barry Clifford a The Indipendent.

Trovato dopo 500 anni il relitto della nave ammiraglia di Cristoforo Colombo, la Santa Maria, che naufragò nei Caraibi. A lanciare la notizia, che se confermata rientrerà tra i più importanti ritrovamenti archeologici subacquei di tutto il mondo, è stato il quotidiano The Indipendent, spiegando che un gruppo di archeologici pensano di aver scoperto lungo esatto dove giacerebbero i resti della più grande delle tre navi che Cristoforo Colombo utilizzò nel suo primo viaggio attraverso l'oceano Atlantico nel 1492. Il 25 dicembre di quello stesso anno la Santa Maria (che non era una caravella ma una caracca) si incagliò su una barriera corallina di Haiti ed affondò. Ed è proprio al largo della costa settentrionale di Haiti che Barry Clifford, capo spedizione di un gruppo di archeologi americani, sostiene di aver ritrovato la Santa Maria. "L'area geografica, la topografia subacquea e le testimonianze archeologiche suggeriscono fortemente che questo relitto sia davvero la famosa nave ammiraglia di Colombo" afferma Barry Clifford a The Indipendent, aggiungendo: "Il governo haitiano è stato estremamente disponibile, ed ora dobbiamo continuare a lavorare con loro per effettuare uno scavo archeologico dettagliato del relitto". Finora, infatti, il team guidato da Clifford ha solamente effettuato alcune ricognizioni sul sito archeologico, e l'identificazione provvisoria del relitto come quello di Santa Maria deriva dall'unione di più informazioni. Già nel 2003 un gruppo di archeologi aveva annunciato che la probabile posizione della nave di Colombo era situata in quella zona di Haiti. Il team di Clifford ha quindi utilizzato i dati nel diario di Cristoforo Colombo per cercare di individuare l'esatta posizione in cui la nave di abissò. Già qualche anno fa, una spedizione riuscì a fotografare il relitto ma a suo tempo il gruppo di archeologi non fu in grado di sostenere che era proprio quello della Santa Maria. Le ricognizioni e l'ulteriore approfondimento sulle fotografie hanno però oggi convinto Clifford che i resti trovati a largo di Haiti sono proprio quelli della nave ammiraglia di Cristoforo Colombo. Per esempio, sottolinea Clifford, è stato rinvenuto un cannone che è esattamente il tipo noto per essere stato a bordo della Santa Maria. Il cannone, fotografato nel 2003, sarebbe però oggi scomparso dal fondo del mare, forse portato via da cacciatori di tesori. L'inchiesta sul relitto è finanziata dal canale televisivo americano History, che si è assicurato i diritti esclusivi per produrre un documentario sul tema.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Cristoforo Colombo# documentario# governo# Haiti# mare