le notizie che fanno testo, dal 2010

Haiti: allarme colera, un'epidemia dovuta all'acqua

Ad Haiti sta scoppiando una epidemia di colera, nonostante dopo il terremoto che ha colpito la zona lo scorso gennaio mezzo mondo chiedeva soldi e stanziamenti per riportare stabilità e sicurezza, anche igienica, in un Paese semi distrutto. E oggi ad Haiti manca acqua pulita.

Ad Haiti sta scoppiando una epidemia di colera, nonostante dopo il terremoto che ha colpito la zona lo scorso gennaio mezzo mondo chiedeva soldi e stanziamenti per riportare la stabilità e la sicurezza, anche igienica, in un Paese semi distrutto. L'America di Obama ha mandato 15mila uomini dell'esercito americano ma come denunciò a fine gennaio Guido Bertolaso nel programma di Rai 3 "In mezz'ora" condotto da Lucia Annunziata si è spesso confuso "l'intervento militare con quello di emergenza". "Si viene qui, si dà un po' da mangiare, bere e il problema per loro è risolto - denunciò allora Bertolaso - ma è una contraddizione se non si pongono le basi per la vita futura". E a 135 persone questa vita futura è già stata tolta, perché è questo il numero delle vittime già morte di colera mentre oltre 1.500 persone sono state infettate solo negli ultimi giorni, come spiega Claude Serena, presidente dell'Associazione Medica Haitiana.
"Si tratta di un'epidemia dovuta all'acqua utilizzata nelle case di quelle regioni", racconta Ariel Henry, direttore del ministero della sanità. Ora centinaia di uomini e donne sono ricoverate e sotto controllo e il Dipartimento Watsan della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR) ha ufficialmente chiesto alla ERU di Croce Rossa Italiana la produzione di 30.000 litri d'acqua (circa 27 litri d'acqua a persona per consumo umano e altri usi domestici), che dovrebbe essere giunto questa mattina nella zona interessata, specialmente il nord di Haiti.
Walter Kaelin, esperto delle Nazioni Unite di ritorno da Haiti, ha denunciato in un rapporto la profonda crisi umanitaria che il Paese sta attraversando.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: