le notizie che fanno testo, dal 2010

Josefa Idem: Beppe Grillo "patacca sfrutta Olimpiadi per far scalpore"

Beppe Grillo in un post scrive che le Olimpiadi sono "trionfo del nazionalismo". Il Presidente del CONI Giovanni Petrucci replica di essere "contento e fiero di essere italiano" mentre Josefa Idem definisce Beppe Grillo "un 'patacca', sfrutta il palcoscenico delle Olimpiadi per lanciare messaggi che fanno scalpore e attirare l'attenzione".

Qualche giorno fa Beppe Grillo scriveva sul suo blog che alle Olimpiadi "non vincono gli atleti, ma le nazioni. E' il trionfo del nazionalismo", affermando che sono "una versione smisurata del Colosseo con circences che occupano tutti gli spazi dell'informazione" ed evidenziando che mentre "una volta l'atleta diceva alla mamma Sono arrivato uno!, oggi si prepara a una carriera da parlamentare". Poco dopo arrivava la replica del presidente del CONI, Gianni Petrucci, che spiegava: "Datemi pure del nazionalista, ma sono contento e fiero di essere italiano e di essere il presidente del CONI. Ogni nazione ha le sue specialità, oggi siamo davanti a grandi nazioni. Le parole di Grillo? Non mi interessa, sono fiero di essere italiano". Il post "Giochi senza bandiere" non sembra però essere piaciuto neanche ad Josefa Idem, quinta a Londra 2012 nella sua decima finale olimpionica, nella canoa k1 500, che interpellata al riguardo commenta: "Beppe Grillo? E' un 'patacca', sfrutta il palcoscenico delle Olimpiadi per lanciare messaggi che fanno scalpore e attirare l'attenzione". Josefa Idem ricorda quindi che l'Italia "è una nazionale con un'alta percentuale di atleti nati altrove - aggiungendo - L'Italia è un Paese che si emoziona per le Olimpiadi ma questo non significa andare a invadere o fare delle guerre. Non è bello denigrare i sogni degli atleti e la gioia di quelle persone che in questo periodo stanno vivendo la crisi". Beppe Grillo non risponde direttamente a Josefa Idem, ma su sul portale di microblogging ritwitta un cinguettio di Giovanni Favia, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle dell'Emilia Romagna, che scrive: "Tutti i giornali on line di oggi riprendono la notizia (qui ad esempio), dandogli molta enfasi, di Josefa Idem (plurimedagliata canoista italiana) che definisce Beppe Grillo una 'patacca' perchè ha chiamato le olimpiadi il 'trionfo del nazionalismo' - e spiega - Gli articoli però non dicono due cose: primo che josefa è un'esponente del PD dell'Emilia Romagna (Dal 2001 al 2007 assessore allo sport del comune di Ravenna. Dall'ottobre 2009 è responsabile sport del PD). Secondo che l'analisi di Beppe Grillo è più approfondita: non insulta minimamente gli atleti e la loro passione, ma anzi evidenzia come la politica nazionale usi le olimpiadi ed il loro amore per lo sport per affermare la propria supremazia e potenza, auspicando ironicamente le olimpiadi senza bandiere". Giovanni Favia conclude quindi di ritenere "scoretto (sic) che la Idem, esponente PD, usi la sua vetrina ed immagine di atleta azzurra per attaccare un antagonista politico. Il sistema dell'informazione non aspetta altro che questi succulenti bocconi. Punti di vista".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: