le notizie che fanno testo, dal 2010

Grecia: sciopero generale di 24. Forse pubblico e privato insieme

Ennesimo sciopero generale annunciato in Grecia per il prossimo febbraio contro il piano di austerity del governo. Forse sindacati di "pubblico" e "privato" insieme, per una Grecia più equa. E sempre più vicina.

Una volta era vicina la Cina (che con il "referendum" di Mirafiori sarà di casa in Italia) oggi invece è la Grecia ad essere sempre più vicina, per molti osservatori anche prossima. Pensieri che riecheggiano lo slogan "ultima fermata Grecia", incominciano a balenare già nella mente di chi vede, senza prosciutto sugli occhi, la situazione di decadenza politica, morale e civile dell'Italia del terzo millennio. Sarà quindi interessante vedere "l'effetto che fa", proprio nel Paese ellenico, lo sciopero generale nazionale contro il piano di austerity (sarebbe il nono) promosso da Gsee (General Confederation of Greek Workers) e probabilmente sostenuto da Adedy (Civil Servants' Confederation). Probabilmente i lavoratori del pubblico (Adedy) e del privato (Gsee) (uniti rappresentano circa 2 milioni e mezzo di persone, praticamente la metà della forza lavoro greca) si uniranno insieme nella protesta a fine febbraio (probabilmente mercoledì 23 per 24 ore).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: