le notizie che fanno testo, dal 2010

Girone B aperto: Grecia-Nigeria 3-1

La Grecia riaccende le sue speranze di qualificazione. La formazione di Rehhagel batte in rimonta la Nigeria per 2-1 e raggiunge la Corea del Sud.

La Grecia riaccende le sue speranze di qualificazione. La formazione di Rehhagel batte in rimonta la Nigeria per 2-1 e raggiunge la Corea del Sud in seconda posizione. E pensare che la gara si era messa davvero male, con il vantaggio degli africani al 16' di Uche, direttamente su calcio di punizione. Il contraccolpo psicologico sembra tagliare le gambe ai greci, ma la partita cambia all'improvviso, quando Kaita reagisce sconsideratamente ad una provocazione, scalcia Torosidis e si fa cacciare dall'arbitro Riuz con un rosso diretto. La Grecia non si fa sfuggire l'occasione e riacquista vigore, trovando il pareggio con un tiro dal limite dell'area che, dopo una deviazione di Haruna, sorprende Enyeama in chiusura di tempo. Il secondo tempo inizia con la Grecia in avanti, ma la Nigeria risponde colpo su colpo. La partita diventa divertente, con continui ribaltamenti di fronte che ricordano partite altri tempi. Il portiere nigeriano diventa allora l'assoluto protagonista, con una serie di parate davvero esaltanti, una delle quali dà il via ad un contropiede sprecato in maniera colossale dal suo compagno Obasi. La spinta della Grecia aumenta, ma dopo un altro miracolo la fortuna volta le spalle all'estremo nigeriano, che al 26' respinge goffamente un tiro non irresistibile sui piedi di Torosidis, pronto ad insaccare da due passi. La Grecia ottiene così la sua prima, storica vittoria in un Campionato del Mondo, e dovrà giocarsi tutto con l'Argentina. Alla Nigeria servirà un'impresa contro la Corea del Sud, ma i giochi nel girone B rimangono aperti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Argentina# calcio# Corea del Sud# Grecia# Nigeria