le notizie che fanno testo, dal 2010

Crisi greca, Gregori: Padoan e governo riferiscano in Parlamento

Monica Gregori, di recente uscita dal gruppo PD alla Camera insieme a Stefano Fassina per contribuire a costruire una nuova Sinistra nel Paese, invita il governo italiano a "seguire con attenzione l'evoluzione della crisi greca, perché rappresenta il vero banco di prova dell'impegno dell'Italia per cambiare la linea dell'austerità in Europa".

"Il fallimento della Grecia rappresenterebbe il fallimento delle politiche dell'Unione Europea, è in un momento così tanto delicato che sono proprio i greci a darci una lezione di democrazia" evidenzia in una nota Monica Gregori, di recente uscita dal gruppo PD alla Camera insieme a Stefano Fassina per contribuire a costruire una nuova Sinistra nel Paese. Commentando la crisi greca, la Gregori sottolinea infatti come sia "la politica che, attraverso un referendum, si riconnette al popolo e riprende il primato che le spetta. - aggiungendo - Dopo anni di subalternità al sistema bancario e dell'alta finanza sarà finalmente un popolo a decidere". Monica Gregori quindi invita il governo italiano a "seguire con attenzione l'evoluzione della crisi ellenica, perché rappresenta il vero banco di prova dell'impegno dell'Italia per cambiare la linea dell'austerità in Europa. Tsipras e la Grecia - prosegue la deputata - fanno bene a porre in maniera ultimativa il metodo decisionale all'interno dell'Unione Europea, un sistema slegato dalla volontà di fare veramente Europa". La Gregori dice infine di aspettare che "il Ministro Pier Carlo Padoan e il governo riferiscano urgentemente al Parlamento" perché, conclude: "È vero che servono riforme ma riforme per creare lavoro, per costruire un futuro. Non riforme che aumentano il divario tra classi sociali, creando sempre maggiore povertà e disoccupazione. Con la situazione greca abbiamo l'ultima chiamata per l'Europa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: