le notizie che fanno testo, dal 2010

Google Street View, dal Colosseo ai Fori. Senza tassa di soggiorno

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Google continuano nella loro collaborazione per mostrare al mondo le "bellezze storico-artistiche" dell'Italia attraverso le nuove tecnologie "visive". Ed ecco che il "Google-trike", il Google triciclo entra anche ai Fori Imperiali.

La Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) e Google, con il suo celebre servizio Street View rendono accessibili al mondo altre "bellezze" del nostro Bel Paese. Il MiBAC ha concesso allo speciale triciclo chiamato "Google-trike" (versione maneggevole e compatta della famosa Google Car) di accedere i siti archeologici più suggestivi e conosciuti di Roma (e di altri luoghi) per scattare fotografie ad alta risoluzione. Queste foto ricostruite da un apposito software di Google fanno rivivere gli ambienti a 360 gradi, proprio come ci ha abituato Google Street View. La lista delle "bellezze storico-artistiche" visitabili con Google Street View sono a Roma: Fori Imperiali, Anfiteatro Flavio – Colosseo, Comprensorio archeologico dell'Appia Antica, Terme di Diocleziano, Villa Adriana, Tivoli, Area archeologica di Gabii, Villa D'Este, Tivoli. A Napoli gli Scavi di Ercolano e Capodimonte. A Torino la Venaria Reale. A Firenze, ultimo ma non meno importante, il Centro Storico. E tutto comodamente visitabile in poltrona, senza tassa di soggiorno. "Tutti sono ora visibili nella sezione Patrimonio dell'Umanità, all'interno della Street View Gallery" (http://is.gd/XnjmcV) si legge in una nota del Ministero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: