le notizie che fanno testo, dal 2010

Google Plus: Pages per le aziende. Continua la "cerchia" a Facebook

Su Google Plus arrivano le "Pages" per le aziende. Hanno già aperto in Italia Fiat, Alitalia, Donna Moderna (Mondadori), Juventus, TIM, Vodafone Italia. Altre imprese cominceranno tra breve, per stare nelle "cerchie" del social di Mountain View, che sfida sempre più direttamente il dominio di Facebook.

Google Plus, il "social" visto da Mountain View, sta proseguendo con la strategia di "accerchiamento" (la sua filosofia è infatti basata sulle "cerchie" di amici) nei confronti di Facebook, il cui solo nome, soprattutto in Italia, sembra cominci ad avere quasi un effetto pavloviano. Se Google Plus infatti "funzionerà" in Italia, secondo attenti analisti, avrà vita facile in tutto il mondo. A Google Plus (cioè Google+) mancava però un tassello fondamentale per le sue "cerchie", cioè delle "pagine aziendali". Se infatti Google Plus ha già le sue pagine "personali" proprio come Facebook (chi non ne avesse mai vista una ecco, a caso, quella di Brian Minca http://is.gd/cx7oyc), mancavano quelle legate ai "brand". L'effetto "magnetico" del "brand" sull'utente medio è di fondamentale importanza, dato che il "senso di appartenenza" per un consumatore è dato proprio dai suoi marchi preferiti. L'effetto di Google+ senza "pagine aziendali" era infatti, a livello di marketing, come un lago pieno di pesci senza nessun pescatore. Ma Google fa le cose passo per passo, ed ora, come comunica ufficialmente Mountain View, l'attesa è finita. Arrivano quindi le "Google Plus Pages" (in italiano "Pagine Google Plus" o "Pagine Google+") che permetteranno a breve di creare "pagine aziendali". Ecco come introduce questa novità il blog di Google: "Nella vita di tutti i giorni entriamo in contatto con tante persone, luoghi e cose. Ci sono gli amici e la famiglia, naturalmente, ma ci sono anche la squadra per cui facciamo il tifo, il bar di cui siamo affezionati clienti, le cause che ci stanno più a cuore e i programmi televisivi che non possiamo fare a meno di guardare (solo per citare qualche esempio)" (http://is.gd/gOLtou). Ed ora che il bar avrà la sua Pagina Google+, qualcuno già immagina, finalmente si potrà condividere l'happy hour quando si ha la febbre, direttamente dal proprio tablet; oppure sarà eccitante appartenere alla stessa cerchia della televisione "mainstream" preferita. Ecco come spiega Google il nuovo servizio: "Per le aziende e i brand le pagine Google+ sono un modo per entrare in contatto con i propri clienti e i propri fan. Questi, oltre a raccomandare la vostra attività attraverso i +1 o aggiungervi a una cerchia per seguire gli aggiornamenti, possono trascorrere realmente del tempo con voi e parlarvi direttamente, faccia a faccia. Non dovete far altro che iniziare a condividere contenuti e non passerà molto tempo prima che i vostri ammiratori e clienti più fedeli si facciano vivi". Hanno già aderito alla "Pages" brand internazionali come Toyota, H&M, Pepsi mentre in Italia sono pronte le Pages alle cerchie personali di "Alitalia, Fiat, Donna Moderna (Mondadori), Juventus, TIM, Vodafone Italia". Ora il problema "social", riflette già qualcuno, sarà per le aziende che hanno anche una pagina Facebook e che dovranno mantenere anche un proprio "doppione" su Google Plus. Con magari lo stesso cliente, troppo affezionato (e con due "finestre aperte") che vorrà amabilmente chiacchierare in contemporanea sui due social network. Come dirgli di no?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: