le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai Storia: oggi 6 novembre iniziano le "Lezioni dal Giubileo". Si parte da Bonifacio VIII

"È il 20 febbraio del 1300: Bonifacio VIII indice il primo Giubileo con la bolla Antiquorum habet fida relatio, istituendo anche la prima indulgenza giubilare, a partire - retroattivamente - dal Natale del 1299. Nel nuovo appuntamento con 'Lezioni dal Giubileo', il programma di Rai Cultura che anticipa e accompagna il Giubileo Straordinario della Misericordia, in onda venerdì 6 novembre alle 19.00 su Rai Storia", viene illustrato in un comunicato della tv di Stato.

"È il 20 febbraio del 1300: Bonifacio VIII indice il primo Giubileo con la bolla Antiquorum habet fida relatio - ricorda in un comunicato la tv di Stato -, istituendo anche la prima indulgenza giubilare, a partire - retroattivamente - dal Natale del 1299. Inizia qui la storia ufficiale dei Giubilei, raccontata dallo storico del Cristianesimo Alberto Melloni nel nuovo appuntamento con 'Lezioni dal Giubileo', il programma di Rai Cultura che anticipa e accompagna il Giubileo Straordinario della Misericordia, in onda venerdì 6 novembre alle 19.00 su Rai Storia."
Si evidenzia di seguito: "'Il Giubileo del 1300 - spiega Melloni - è preceduto da un episodio molto importante che riguarda la figura di Celestino V. Celestino era il santo monaco abruzzese eletto papa alla fine di una lunghissima crisi e che dopo poco aveva rinunciato alla tiara pontificale. Aveva stabilito che nell'anniversario della sua elezione, a Collemaggio, fosse possibile ottenere l'indulgenza e la famosa perdonanza celestiniana, che ancora oggi dura e che somiglia a quella della Porziuncola di Assisi. Bonifacio VIII, da cardinale, era contrario a questa perdonanza e quando inizia l'anno 1300 non ha nessuna intenzione di dare un'indulgenza plenaria. È piuttosto il popolo di Roma che incomincia a far sentire la sua voce, domandando un'indulgenza plenaria gratuita, senza obolo e senza crociata come già ce n'erano state' ".
Prosegue Melloni: "Bonifacio fa cercare negli archivi per vedere se vi sia traccia di una bolla emanata nel 1200. Non ne trova perché non c'era mai stata, ma la pressione che nasce attorno a questo evento lo convince a stabilire un'indulgenza plenaria per un anno che non si chiama ancora l'Anno Santo, ma l'Anno Cento, l'anno centenario, del numero tondo e del passaggio di secolo".
"Bonifacio, al secolo Benedetto Caetani, fu il 193esimo pontefice della chiesa cattolica. - rammenta la Rai - Nato ad Anagni nel 1235 ed eletto papa nel 1294, morì a Roma l'11 ottobre 1303. Fu uno dei pontefici più controversi del suo tempo, eletto da un breve conclave tenuto a Napoli, dopo la rinuncia di Celestino V. Da quel primo Giubileo indetto da Bonifacio, quasi per volontà popolare in una complessa fase della storia della Chiesa cattolica, molto tempo e molte vicende sono passati, accadimenti di una storia che si affaccia oggi verso il Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco, 'una grande occasione - conclude Melloni - non solo per le tecniche d'ingegneria penitenziale all'interno del Giubileo, ma anche per un'esperienza più autentica, più profonda e più vera che in questo pontificato di papa Francesco e nell'Anno Santo straordinario del 2015-2016 ha preso delle altre forme intorno al nucleo della misericordia'."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: