le notizie che fanno testo, dal 2010

Giubileo 2015, le indulgenze di Papa Francesco: aborto, lefebvriani, amnistia

Papa Francesco invia a mons. Rino Fisichella il messaggio che contiene le indicazioni necessarie per concedere le indulgenze durante il Giubileo Straordinario della Misericordia, che inizerà l'8 dicembre 2015. Sono soprattutto tre i punti di maggior rilievo, quelli che toccano l'aborto, il rapporto della Chiesa cattolica con i lefebvriani e la richiesta di una amnistia per i carcerati.

Papa Francesco invia a mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, un messaggio che contiene la concessione delle indulgenze durante il Giubileo Straordinario della Misericordia, che inizierà l'8 dicembre 2015. Sono soprattutto tre i punti di maggior rilievo, quelli che toccano l'aborto, il rapporto della Chiesa cattolica con i lefebvriani e la richiesta di una amnistia per i carcerati. Nel messaggio a mons. Fisichella, Papa Francesco infatti scrive: "Ho deciso, nonostante qualsiasi cosa in contrario, di concedere a tutti i sacerdoti per l'Anno Giubilare la facoltà di assolvere dal peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono". Indulgenza anche per quei fedeli che "durante l'Anno Santo della Misericordia si accosteranno per celebrare il Sacramento della Riconciliazione presso i sacerdoti della Fraternità San Pio X" i quali, stabilisce Papa Francesco, "riceveranno validamente e lecitamente l'assoluzione dei loro peccati". Infine, un pensiero particolare ai carcerati. Papa Francesco ricorda infatti: "Il Giubileo ha sempre costituito l'opportunità di una grande amnistia, destinata a coinvolgere tante persone che, pur meritevoli di pena, hanno tuttavia preso coscienza dell'ingiustizia compiuta e desiderano sinceramente inserirsi di nuovo nella società portando il loro contributo onesto". E siccome "questo Anno giubilare della Misericordia non esclude nessuno", il Pontefice annuncia: "Nelle cappelle delle carceri potranno ottenere l'indulgenza, e ogni volta che passeranno per la porta della loro cella, rivolgendo il pensiero e la preghiera al Padre, possa questo gesto significare per loro il passaggio della Porta Santa, perché la misericordia di Dio, capace di trasformare i cuori, è anche in grado di trasformare le sbarre in esperienza di libertà".
Sul sito del Vaticano la lettera integrale con la quale Papa Francesco stabilisce le indulgenze che verranno concesse durante il Giubileo Straordinario della Misericordia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: