le notizie che fanno testo, dal 2010

Uomo si dà fuoco davanti Quirinale. Nessuna nota da Napolitano

Un uomo di 55 anni, romeno e residente in Piemonte, si è dato fuoco davanti al Quirinale, pare perché era stato appena licenziato. Nessuna nota da parte del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, nonostante la tragedia sia avvenuta sotto casa sua.

Un uomo di 55 anni si è dato fuoco davanti al Quirinale. Verso le ore 14:00 un uomo, romeno residente a Pinerolo (Piemonte), sposato con una figlia, e licenziato da poco da una ditta di autotrasporti, si è versato dell'alcol su tutto il corpo davanti alla residenza del Capo dello Stato e si è dato fuoco. Immediato l'intervento della polizia e dei carabinieri, tanto che un militare è rimasto ustionato ad una mano. Per spegnere le fiamme, le forze di polizia hanno utilizzato una coperta, ma nonostante l'immediatezza del soccorso l'uomo ha il 30% del corpo coperto da ustioni, su gambe, braccia e viso, quasi tutte molto profonde. L'uomo è stato portato all'ospedale Sant'Eugenio di Roma, e stando alle prime informazioni, anche se ancora in prognosi riservata, non dovrebbe essere in pericolo di vita. Scioccati per la vicenda i turisti e i cittadini della Capitale che hanno assistito a tutta la scena, con testimoni che raccontano di come l'uomo stesse "piangendo". Alle ore 18:00 circa, ancora nessuna nota invece dal Quirinale e da Giorgio Napolitano, nonostante la tragedia sia avvenuta di fronte casa sua, almeno attualmente.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: