le notizie che fanno testo, dal 2010

Saverio Romano ministro nonostante riserve di Napolitano

Nuovo ministro dell'Agricoltura è Saverio Romano, anche se il Quirinale aveva "espresso riserve sulla ipotesi di nomina" perché "indagato per concorso in associazione mafiosa e corruzione aggravata", come riporta l'Ansa.

Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha "firmato il decreto con il quale (...) vengono accettate le dimissioni rassegnate dall'on. Sandro Bondi dalla carica di Ministro dei Beni e Attività culturali", come si legge in una nota del Quirinale. Al posto di Bondi Giancarlo Galan, che quindi lascia la carica di Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Rimane quindi vacante un Ministero, che viene assegnato a Francesco Saverio Romano. Ma Romano "è indagato per concorso in associazione mafiosa e corruzione aggravata in due distinti procedimenti", come scrive l'Ansa (http://is.gd/7neqrN).
Una nomina quindi perlomeno imbarazzante, nonostante ormai l'Italia sembri totalmente disinteressata verso qualsiasi tipo di scandalo o anche catastrofe ambientale (a meno che non si tratti della "leggenda metropolitana" del terremoto a Roma dell'11 maggio 2011). Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano firma il decreto di nomina a Ministro dell'Agricoltura di Romano, nonostante avesse "espresso riserve sulla ipotesi di nomina dal punto di vista dell'opportunità politico-istituzionale" dopo aver assunto "informazioni sullo stato del procedimento" a carico di Romano "per gravi imputazioni", come riporta una nota del suo Ufficio Stampa.
Napolitano firma il decreto perché, riporta sempre il comunicato del Quirinale, non si ravvisano "impedimenti giuridico-formali che ne giustificassero un diniego".
Sicuramente "impedimenti giuridico-formali" non ce ne saranno, anche se in molti dall'opposizione fanno notare, come scrive la stessa nota del Quirinale, che "il giudice per le indagini preliminari non ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Palermo" in merito al procedimento per concorso in associazione mafiosa. Saverio Romano, come si apprende sull'Ansa (http://is.gd/7neqrN), è quindi in attesa di un'udienza che "potrebbe concludersi anche con l'indicazione, ai pm, di andare più a fondo nell'indagine". Le indagini sui due procedimenti per corruzione aggravata, invece, sembra che stiano procedendo.
E mentre la magistratura proseguirà nel suo lavoro, Saverio Romano sarà a capo di un Ministero e deciderà sulla sorte delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: