le notizie che fanno testo, dal 2010

Rifiuti Napoli, Napolitano: intervento governo è indispensabile

Alla fine è dovuto intervenire il Presidente della Repubblica per cercare di sbloccare, e non è detto che accada, "l'empasse" tra il governo e il Comune di Napoli, ancora in piena emergenza rifiuti.

Alla fine è dovuto intervenire il Presidente della Repubblica per cercare di sbloccare, e non è detto che accada, "l'empasse" tra il governo e il Comune di Napoli. Il sindaco Luigi de Magistris, dal suo blog, denuncia come il Governo si sia infatti "girato dall'altra parte a causa dei veti della Lega Nord, non varando il decreto che, invece, sarebbe suo dovere varare", quallo cioè che avrebbe permesso di portare una parte dei rifiuti di Napoli anche fuori dalla Campania. E Giorgio Napolitano affronta direttamente proprio questo tema, e in una dichiarazione al quotidiano "Il Mattino" di Napoli, spiega: "Confermo di avere espresso allo stesso Presidente del Consiglio la mia inquietudine per la mancata approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, in due successive riunioni, del decreto legge che era stato predisposto". Il Capo dello Stato precisa immediatamente che non intende "entrare nel merito del provvedimento più opportuno" ma sottolinea: "Rinnovo l'espressione del mio convincimento che comunque un intervento del Governo nazionale sia assolutamente indispensabile e urgente al fine anche di favorire l'impegno solidale delle Regioni italiane". Giorgio Napolitano ricorda che questo, alla fine, è infatti ciò che "auspicano anche la Regione e gli enti locali di Napoli e della Campania, nello spirito dell'intesa che con apprezzabile sforzo unitario è stata da essi sottoscritta". Solo il 22 giugno Silvio Berlusconi affermava che siccome Luigi de Magistris non era riuscito a risolvere il problema dei rifiuti a Napoli entro i 5 giorni promessi, allora sarebbe dovuto intervenire lui. Ciò che invece il Quirinale sembra invitare a fare è una seria collaborazione tra governo e Comune, mettendo da parte ogni velleità di protagonismo per il bene comune soprattutto dei cittadini napolitani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: