le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano: spero ripresa negoziato diretto tra Israele e Palestina

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sottolinea come "la posizione dell'Italia è a favore di un negoziato e di un accordo diretto tra Israele e i rappresentanti palestinesi".

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso delle dichiarazioni alla stampa rese al termine dei colloqui con il Presidente dello Stato di Israele, Shimon Peres, sottolinea come "la posizione dell'Italia è a favore di un negoziato e di un accordo diretto tra Israele e i rappresentanti palestinesi", come si legge in una nota del Quirinale. Napolitano ha anche aggiunto di sperare che "entrambi le parti creino le condizioni per la ripresa del negoziato diretto tra israeliani e palestinesi" e che "ciò accada prima di qualsiasi decisione all'Assemblea generale delle Nazioni Unite di settembre". Durante la serata di ieri, dopo aver incontrato anche il Primo Ministro israeliano Benjiamin Netanyahu, Napolitano si è recato all'Università di Tel Aviv per ricevere il Premio Dan David conferitogli nel 2010, ricordando "l'importanza dell'esistenza e della sicurezza dello Stato di Israele" che farebbe, spiega un "tutt'uno con l'importanza che ha presentato fin dall'inizio e che tuttora presenta il suo sistema di democrazia parlamentare come punto di riferimento per l'intero Medio Oriente". Il Capo dello Stato poi aggiunge: "Anche se come non solo dice la categoria del Premio Dan David generosamente assegnatomi, ma dice la legge oggettiva dell'età, la mia persona e azione si colloca nella 'dimensione del tempo passato', non mi sottraggo alla responsabilità che ancora mi spetta esercitare operando e pensando per l'ulteriore 'marcia della democrazia' ".
Oggi 16 maggio, Giorgio Napolitano incontrerà invece a Betlemme il Presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese, Mahmud Abbas.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: