le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano saluta il tricolore nello Spazio: l'ISS è italiana

Sulla ISS sventola il tricolore. Ovviamente non fuori da un oblò della Stazione Spaziale, ma all'interno di un modulo, dove i "due italiani nello Spazio" Roberto Vittori e Paolo Nespoli hanno sventolato la bandiera, sotto lo sguardo compiaciuto di Giorgio Napolitano dal Pianeta Terra.

Grandi festeggiamenti per l'Italia. I "150 Anni" hanno portato tantissime bandiere a sventolare in tutto il Paese, segno che l'attaccamento "alla maglia" come si dice in gergo calcistico, almeno all'apparenza è vivo anche se, continuando con la metafora, non molti politici scesi in campo sembrano rientrare con la maglietta sudata nello spogliatoio. Ma la bandiera italiana sventola, e nell'aria, sventolando sventolando, arriva anche a farlo nello Spazio. Ieri 23 maggio Paolo Nespoli e Roberto Vittori dalla Stazione Spaziale (Orbita Terrestre) in collegamento con il Quirinale (Pianeta Terra) dove erano presenti oltre ad un entusiasta Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano (insieme al Capo del Centro Astronautico Europeo - EAC Michel Tognini, in rappresentanza dell'ESA, e l'Ing. Enrico Saggese dell'Agenzia Spaziale Italiana - ASI) hanno sventolato in teleconferenza il tricolore. Un evento importantissimo e mai fatto prima da due astronauti italiani. Anche il tricolore era "d'eccezione" visto che è stato "consegnato a Roberto Vittori prima della sua partenza, in una cerimonia tenutasi a Reggio Emilia il 7 gennaio, giorno di apertura delle Celebrazioni nazionali per i 150 anni dell'Unità d'Italia" come si legge in un comunicato dell'ESA. Insomma i 150 Anni dell'Unità d'Italia sono stati coronati anche dall' avventura "spaziale" della nostra bandiera, che ovviamente tornerà sulla Terra per mano di Paolo Nespoli via Soyuz russa (non più sovietica). Interessante ricordare una dichiarazione del Direttore generale dell'ASI Luciano Criscuoli che, in occasione del lancio dello Shuttle Endeavour del 16 maggio, che portava Roberto Vittori sulla ISS sottolineava: "Come negli anni della corsa allo Spazio l'Italia fu il terzo paese a volare in orbita, cinquanta anni dopo è ancora il terzo ad avere due astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale". Gli italiani nello Spazio però stanno per tornare sulla Terra (saranno ricevuti al loro ritorno al Quirinale) visto che Paolo Nespoli ha concluso la sua missione "MagISStra" e sta tornando, proprio in queste ore con la Soyuz con cui era partito (insieme a Dmitry Kondratyev e Catherine Coleman) il 15 Dicembre, mentre Roberto Vittori tornerà con lo Space Shuttle Endeavour agli inizi di Giugno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: