le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano: chi votato cambiamento non vuole scontro paralizzante

Giorgio Napolitano, che affida a Bersani l'incarico per cercare di formare un governo, sembra lanciare un particolare messaggio al MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo ricordando che "anche quella parte della popolazione che più soffre per la crisi economica e sociale e che più sollecita cambiamenti effettivi è interessata allo sviluppo di confronti concreti e costruttivi, piuttosto che a scontri totali e paralizzanti".

Giorgio Napolitano affida a Pier Luigi Bersani un mandato esplorativo per capire se il leader del centrosinistra riuscirà a trovare i numeri per la formazione di un governo che si deve fare "al più presto". Napolitano auspica un governo "di grande coalizione" e ricorda che in particolare è la "coalizione guidata da Silvio Berlusconi" che ha dato disponibilità per "l'esigenza di un governo di vasta unione". Il Presidente della Repubblica ammette però che un governo PD-PDL avrebbe delle "difficoltà a procedere" e per questo sembra rivolgere un messaggio in particolare al MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che ancora oggi, per bocca di Vito Crimi, ribadisce che non ci sarà "nessuna apertura al PD". Spiegando che in questa delicata fase politica, storica ed economica "occorre un forte spirito di coesione nazionale", Giorgio Napolitano sottolinea quindi che "anche quella parte della popolazione che più soffre per la crisi economica e sociale e che più sollecita cambiamenti effettivi è interessata allo sviluppo di confronti concreti e costruttivi, piuttosto che a scontri totali e paralizzanti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: