le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano: astensionismo è risposta sbagliata. Ma non per referendum 17 aprile

Per Giorgio Napolitano, senatore a vita, "la risposta più sbagliata è quella dell'astensionismo", come diceva nel 2014. A quanto pare, però, astenersi dal voto non è così sbagliato se si tratta del referendum del 17 aprile sulle trivelle.

"Ritengo che, comunque, la risposta più sbagliata sia quella dell'astensionismo". A dirlo è Giorgio Napolitano, quando era ancora il Presidente della Repubblica. Per Napolitano però astenersi dal recarsi alle urne è politicamente scorretto solo se si tratta di elezioni europee, a cui faceva riferimento nel maggio 2014 quando intervenì nel dibattito arrivando a Palazzo Vecchio per partecipare alla tre giorni dedicata all'Europa. Oggi invece, da senatore a vita, Napolitano considera l'astensione anche in una accezione positiva, se pensa al referendum del 17 aprile sulle trivelle in mare. Per l'ex Capo dello Stato infatti non andare a votare in questo caso non è sbagliato ma giusto perché "è un modo di esprimere la convinzione dell'inconsistenza e della pretestuosità di questa iniziativa referendaria" come dichiara a La Repubblica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: