le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano al Papa: "Messaggi di singolare ricchezza e profondità"

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano risponde al telegramma del Papa e al suo "nobile auspicio di un sempre più intenso rinnovamento etico del nostro paese". Papa Benedetto XVI aveva inviato il telegramma al Presidente prima di partire per il Viaggio Apostolico in Germania.

Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano ha risposto al telegramma di Papa Benedetto XVI, inviato in occasione del suo Viaggio Apostolico in Germania. Il Santo Padre, come si legge in un comunicato della Santa Sede, "nel momento di lasciare il territorio italiano e nel sorvolare poi gli spazi aerei dell'Austria e della Repubblica Ceca (...) ha fatto pervenire al Presidente della Repubblica Italiana, On. Giorgio Napolitano, al Presidente dell'Austria, On. Heinz Fischer, e al Presidente della Repubblica Ceca, On. Václav Klaus" dei telegrammi. Il "messaggio telegrafico" inviato a Napolitano il 22 Settembre recita: "NEL MOMENTO IN CUI LASCIO IL TERRITORIO ITALIANO PER RECARMI IN VISITA PASTORALE IN GERMANIA MI E' GRADITO INDIRIZZARE A LEI SIGNOR PRESIDENTE E ALL'INTERO POPOLO ITALIANO L'ESPRESSIONE DEL MIO CORDIALE SALUTO CHE ACCOMPAGNO CON L'AUSPICIO DI UN SEMPRE PIÙ INTENSO RINNOVAMENTO ETICO PER IL BENE DELLA DILETTA ITALIA SULLA QUALE INVOCO LA BENEDIZIONE DEL SIGNORE PEGNO DI COPIOSI LUMI E GRAZIE CELESTI". La risposta di Giorgio Napolitano inviata oggi è la seguente: "Santità al rientro dal suo viaggio apostolico in Germania, desidero rivolgerle il più cordiale bentornato. Nel nobile auspicio di un sempre più intenso rinnovamento etico del nostro paese che Ella ha inteso esprimermi riconosco quell'affetto per l'Italia che ha sempre caratterizzato il Suo magistero. Ne sono profondamente toccato. Nei messaggi di singolare ricchezza e profondità che hanno caratterizzato la Sua missione in terra tedesca ho colto insegnamenti ai quali mi sento particolarmente vicino, sulla politica come impegno per la giustizia e sulla nascita del patrimonio culturale dell'Europa. Con gratitudine per la Sua fervida opera Le rivolgo il mio affettuoso pensiero".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: