le notizie che fanno testo, dal 2010

Napolitano: Sottosegretati non rispecchiano coalizione delle politiche

La nomina dei nuovi Sottosegretari sembra suscitare qualche scetticismo da parte di Napolitano, tanto viene rilevato come siano entrati "a far parte del Governo esponenti di Gruppi parlamentari diversi rispetto alle componenti della coalizione che si è presentata alle elezioni politiche".

La nomina dei nuovi Sottosegretari "è una legittima rivendicazione" spiega uscendo da Palazzo Chigi (6 maggio), dopo il giuramento avvenuto a porte chiuse, il neo sottosegretario all'Economia Bruno Cesario, sottolineando come "d'altronde c'erano posti vacanti". Insomma, usando le sue stesse parole, i 9 Sottosegretati sono "le persone giuste al posto", anche se qualche scetticismo sembra arrivare dal Colle. In una nota, infatti, Giorgio Napolitano, dopo aver proceduto alla firma dei decreti di nomina, che precisa "la cui scelta rientra come è noto nella esclusiva responsabilità del Presidente del Consiglio dei ministri", rileva come siano entrati "a far parte del Governo esponenti di Gruppi parlamentari diversi rispetto alle componenti della coalizione che si è presentata alle elezioni politiche". Giorgio Napolitano invita quindi i Presidenti delle Camere e il Presidente del Consiglio a "valutare le modalità con le quali investire il Parlamento delle novità intervenute nella maggioranza che sostiene il Governo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: