le notizie che fanno testo, dal 2010

Immigrazione, Napolitano: misure per evitare il ripetersi di queste tragedie

GIorgio Napolitano invita a "porre in essere le misure necessarie per evitare il ripetersi di tragedie" come quella avvenuta pochi giorni fa a Scicli, dove sono annegati 13 migranti. Misure urgenti, visto che oggi un barcone con 500 migranti si è incendiato a largo di Lampedusa, causando già 82 morti ed oltre 250 dispersi.

Mentre a Lampedusa si fa la conta dei morti del naufragio avvenuta al largo delle coste dell'isola, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invia un messaggio in occasione della presentazione del "Rapporto Italiani nel Mondo 2013" promosso dalla Fondazione Migrantes dove ricorda che "l'attenzione che va data al fenomeno degli italiani all'estero non deve però farci dimenticare che l'Italia continua ad essere paese di destinazione e di transito di nuovi migranti e soprattutto di profughi che provengono dalle varie aree di crisi. La tragedia di Ragusa con 13 morti vittime di criminali scafisti scuote le nostre coscienze e impone a noi tutti di porre in essere le misure necessarie per evitare il ripetersi di queste tragedie. Il drammatico crescere di fenomeni di fuga da paesi in guerra e da regimi oppressivi ci obbliga ad affrontare specificamente con assai maggiore sensibilità i problemi di una politica dell'asilo". Nessuna misura è stata però presa dopo l'orrore a Scicli, tanto che oggi a Lampedusa sono già 82 i morti del naufragio di un barcone su cui viaggiavano circa 500 migranti, di cui sono stati tratti in salvo appena 151.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: