le notizie che fanno testo, dal 2010

Giorgio Faletti è morto a 63 anni per un tumore. Da Drive In a Io uccido

Giorgio Faletti è morto all'età di 63 anni, all'ospedale Molinette di Torino. Giorgio Faletti era malato da tempo, dopo aver scoperto di avere un tumore. Pochi giorni fa Giorgio Faletti aveva annullato gli spettacoli in programma, ma il messaggio pubblicato sul suo sito internet e su Facebook non lasciava trasparire comunque troppa preoccupazione per il suo stato di salute. Giorgio Faletti inizia la carriera come cabarettista, e la notorietà arriva con Drive In e Vito Catozzo. Ma la passione di Giorgio Faletti è la scrittura, e il talento lo dimostra con il suo primo libro, il thriller Io uccido.

"A volte immaginare la verità è molto peggio che sapere una brutta verità. La certezza può essere dolore. L'incertezza è pura agonia" è l'ultimo messaggio che si legge sulla pagina Facebook di Giorgio Faletti, pubblicato ierim e tratto dal libro "Tre atti e due tempi". Frase quanto mai profetica, visto che poco fa Mario Calabresi, direttore de La Stampa, su Twitter annuncia: "E’ morto Giorgio Faletti un uomo dalle tante vite, tutte ben fatte, cabarettista, cantante, scrittore, attore". Pochi giorni fa, sul suo sito internet, Giorgio Faletti aveva annunciato di aver annullato gli spettacoli in programma, scrivendo: "Cari amici, purtroppo a volte l’età, portatrice di acciacchi, è nemica della gioia. Ho dovuto a malincuore rinunciare alla pur breve tournée per motivi di salute legati principalmente alle condizioni precarie della mia schiena, che mi impedisce di sostenere la durata dello spettacolo. Mi piange davvero il cuore perché incontrare degli amici come voi è ogni volta un piccolo prodigio che si ripete e che ogni volta mi inorgoglisce e mi commuove. Un abbraccio di cuore". Un messaggio che non lasciava trasparire comunque troppa preoccupazione per lo stato di salute di Giorgio Faletti. Invece, all'età di 63 anni, Giorgio Faletti è morto, all'ospedale Molinette di Torino. Giorgio Faletti aveva scoperto qualche mese fa di avere un tumore. Giorgio Faletti era volato anche fino a Los Angeles per le cure, dove aveva passato un lungo periodo in un centro specializzato. Il rientro in Italia solo da poche settimane, e poi il ricovero improvviso a Torino, ed oggi la notizia della morte. Laureato in giurisprudenza, Giorgio Faletti inizia però la sua carriera come cabarettista nel locale milanese Derby negli anni settanta, anche se la notorità arriva nel 1985 con la partecipazione al programma televisivo di Antonio Ricci, Drive In. Ma la vera passione di Giorgio Faletti rimane la scrittura, dimostrando il proprio talento nel suo libro d'esordio, il thriller di successo Io uccido, pubblicato nel 2002 e che vende oltre 4 milioni di copie. I problemi di salute per Giorgio Faletti arrivano proprio alla fine di quell'anno, quando viene colpito da un ictus, che supera senza conseguenze serie. Da allora, Giorgio Faletti si sgancia definitivamente dal personaggio di Vito Catozzo di Drive In e comincia l'ascesa come scrittore, ma anche come attore, cantante, paroliere, compositore, sceneggiatore, pittore. L'ultimo libro scritto da Giorgio Faletti è proprio "Tre atti e due tempi", pubblicato il 4 novembre 2011 ed ambientato nel mondo del calcio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: