le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, violentata in campo nomadi: presenterò interrogazione, assicura Meloni

"Conosco bene, purtroppo, la terribile vicenda della ragazza sequestrata e violentata per tutta la notte in un insediamento nomadi sulla Prenestina e voglio esprimerle tutta la mia vicinanza in questo terribile momento. Presenterò una interrogazione parlamentare su questo insediamento abusivo", spiega in una nota Giorgia Meloni, candidata a sindaco di Roma.

"Conosco bene, purtroppo, la terribile vicenda della ragazza sequestrata e violentata per tutta la notte in un insediamento nomadi sulla Prenestina e voglio esprimerle tutta la mia vicinanza in questo terribile momento. Martedì scorso, nell'incontro con i cittadini di Torpignattara, ho avuto modo di conoscere anche il papà che lamentava un silenzio imbarazzante sulla vicenda da parte delle istituzioni e dei mezzi di comunicazione. Gli ho offerto tutta la mia solidarietà e l'ho anche invitato alla manifestazione che sabato pomeriggio faremo a Tor Sapienza con Paolo Del Debbio per aiutare la famiglia ad accendere i riflettori su questo caso dimenticato" riferisce in una nota Giorgia Meloni, candidata a sindaco di Roma.
"Dopo il fermo del presunto responsabile non è arrivato nessun segnale da parte delle istituzioni. - osserva infatti la leader di Fratelli d'Italia - Intorno al pratone di largo Preneste i nomadi bivaccano ancora indisturbati. Abbiamo più volte sottolineato la pericolosità di questo insediamento abusivo, l'ultima volta a gennaio 2016 Fratelli d'Italia ne ha parlato col Prefetto e con il Commissario Francesco Paolo Tronca".
La Meloni assicura quindi: "Presenterò una interrogazione parlamentare su questo insediamento abusivo che rende pericolosa e insicura la vita dei cittadini del V Municipio. Mi aspetto una reazione durissima da parte dello Stato e che il campo rom sia sgomberato e chiuso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: