le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma Senato, Meloni: PD dimentica che modello francese è semipresidenzialismo

Il PD sembra aprire, per la riforma del Senato, al modello francese, con l'elezione indiretta dei senatori. Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia sottolinea però che l'aspetto interessante della V Repubblica transalpina sarebbe invece l'introduzione del semipresidenzialismo.

In queste ore si riapre, anche all'interno del PD, il dibattito sulla riforma del Senato, con aperture verso il modello francese, con elezione quindi indiretta dei senatori. Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia-An, sottolinea però che "la sinistra ha spesso il vizio di prendere il peggio dagli esempi stranieri dimenticandosi invece degli aspetti migliori", ricordando: "Da sempre la destra guarda con favore al semipresidenzialismo ed è a questo che pensiamo quando parliamo di 'modello francese' ". Giorgia Meloni evidenzia invece come evidentemente il PD di Matteo Renzi abbia invece "una visione diversa e reputa che l'aspetto interessante della V Repubblica transalpina sia l'introduzione del Senato a elezione non diretta dei cittadini, ad appannaggio degli amministratori locali". Meloni quindi conclude: "Per Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale ridurre il potere di scelta del popolo non è una grande riforma. - aggiungendo - Una grande riforma costituzionale sarebbe invece l'introduzione del presidenzialismo per consentire agli italiani di eleggere direttamente il Capo dello Stato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: