le notizie che fanno testo, dal 2010

Meloni: da UE serve controllo frontiere esterne e di selezione profughi

"Che Italia e Grecia stiano affrontando il rischio di diventare il campo profughi d'Europa a causa della loro politica delle 'porte aperte a tutti' Fratelli d'Italia lo dice da tempo", comunica in una nota la presidente nazionale di FdI-An Giorgia Meloni.

"Che Italia e Grecia stiano affrontando il rischio di diventare il campo profughi d'Europa a causa della loro politica delle 'porte aperte a tutti' Fratelli d'Italia lo dice da tempo. E poichè manca una politica seria di controllo delle frontiere esterne da parte dell'Unione europa rischia di saltare Schengen - sottolinea in un comunicato Giorgia Meloni -, ovvero la libera circolazione nelle frontiere interne."
"Per Fratelli d'Italia l'UE dovrebbe fare due cose: prima di tutto una politica unica di controllo delle frontiere esterne caricandosene i costi. Seconda cosa - conclude la Meloni -, altrettanto importante, una politica seria di controllo per la selezione dei profughi, presunti o reali, dando la priorità a bambini, donne e nuclei famigliari che arrivano da nazioni che sono teatri di guerre conclamate, perché gli uomini soli in età da lavoro tendenzialmente non sono profughi. Se non sarà così continueremo a vedere quello che si sta già verificando: si andrà tutti in ordine sparso, qualcuno alzerà muri altri li abbasseranno e l'Italia e la Grecia diventeranno il campo profughi dell'UE. E francamente questa per me non è una buona prospettiva."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: