le notizie che fanno testo, dal 2010

Meloni a Giachetti: legalizzare droghe non combatte criminalità

"Giachetti si sbaglia perché legalizzare la droga non serve a combattere la criminalità organizzata ma è l'esatto contrario. E non l'ho detto io ma una persona che la mafia l'ha combattuta davvero, come il giudice Paolo Borsellino", riporta in un comunicato Giorgia Meloni, presidente di FdI-An.

"Giachetti è favorevole alla legalizzazione delle droghe perché 'i ragazzi le usano comunque' e 'per questo dovremmo evitare che quei soldi vadano alla criminalità organizzata facendoli arrivare allo Stato'. Giachetti si sbaglia perché legalizzare la droga non serve a combattere la criminalità organizzata ma è l'esatto contrario. E non l'ho detto io ma una persona che la mafia l'ha combattuta davvero, come il giudice Paolo Borsellino" ricorda in una nota Giorgia Meloni, candidata a sindaco di Roma con Fratelli d'Italia e Lega Nord.
"Il candidato sindaco del PD si sbaglia anche sui servizi sulle tossicodipendenze nella Capitale, - prosegue quindi la Meloni - perché è colpa soltanto del suo partito e della sinistra se il Comune di Roma oggi ha chiuso tutti i servizi e ha azzerato i fondi per la prevenzione, la cura e il reinserimento socio-lavorativo dei tossicodipendenti".
"Se sarò eletta sindaco il mio impegno sarà chiaro: lotta serrata ad ogni dipendenza patologica legata all'uso di sostanze legali e illegali e comportamentali, come ad esempio il gioco d'azzardo patologico, ormai una piaga dilagante nella nostra città" assicura.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: