le notizie che fanno testo, dal 2010

Meloni: Schengen a rischio per colpa di Renzi e della politica delle "porte aperte"

"È vero quello che dice Renzi: se perdiamo Schengen rischiamo di perdere l'Unione Europea. Il problema è però che Schengen è a rischio in tutta Europa per colpa proprio di Matteo Renzi. Lui è parte del problema", così in una nota Giorgia Meloni da FdI-An.

"È vero quello che dice Renzi: se perdiamo Schengen rischiamo di perdere l'Unione Europea. Il problema è però che Schengen è a rischio in tutta Europa per colpa proprio di Matteo Renzi. Lui è parte del problema. La folle politica delle 'porte aperte a tutti' messa in piedi dal Governo Renzi-Alfano in Italia e dal governo Tsipras in Grecia è la causa dell'invasione incontrollata di immigrati e clandestini in tutta Europa" denuncia in una nota Giorgia Meloni.
"La reazione dei nostri partner europei è logica e naturale: - prosegue la leader di Fratelli d'Italia - chiudere le loro frontiere nazionali per non essere travolti dal buonismo irrespirabile di Italia e Grecia. Questo accade mentre altre Nazioni di confine, come Spagna e Polonia, fanno il proprio dovere e garantiscono un attento controllo dei flussi diretti sul loro territorio. Così, per colpa dell'incompetenza, della superficialità e della ottusità ideologica di alcuni, è partito il 'si salvi chi può' tra gli Stati membri dell'Unione e il domino della chiusura dei confini nazionali".
"In questo gioco anche l'Italia, in caso di chiusura del confine austriaco, dovrà chiudere i propri confini orientali per evitare di diventare il campo profughi di chi attraversa la rotta balcanica ( cosa che a Renzi, Alfano e la Boldrini potrebbe non dispiacere )" chiarisce la Meloni, aggiungendo: "Se Renzi vuole salvare Schengen e la UE dovrebbe cominciare con l'essere credibile a casa propria fermando gli sbarchi in Italia e mettendo fine all'accoglienza incontrollata. Con una credibilità internazionale così ritrovata sarebbe possibile pretendere anche che i costi di controllo delle frontiere esterne della UE e di rimpatrio dei clandestini siano messi a carico di tutti gli Stati membri e non posti sulle spalle solo delle Nazioni di confine. Le menzogne e le slide in politica estera non funzionano. Qualcuno lo spieghi a Renzi prima che sia troppo tardi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: