le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia, Meloni: stop accoglienza profughi finché c'è ISIS in Libia

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, chiede "lo stop totale all'accoglienza dei profughi finché l'ISIS non sarà cacciato dal Nord Africa".

L'avanzata dello Stato ISlamico in Libia e i conseguenti annunci da parte di Paolo Gentiloni e Roberta Pinotti, ministri degli esteri e della Difesa, di un urgente intervento dell'Italia che si propone capofila di una coalizione ONU contro i terroristi islamici ha diviso le forze che siedono in Parlamento, che a giorni probabilmente dovranno votare la stragegia da adottare. Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, come già Forza Italia, sembra essere nettamente "interventista", con la sua presidente Giorgia Meloni che denuncia in particolare il fatto che l'ISIS ormai "controlla le coste libiche e gestisce il traffico di profughi. - e aggiunge - Questo vuol dire che è l'ISIS che decide chi viene decapitato sulla spiaggia e chi invece può imbarcarsi sui gommoni". In una nota, la Meloni dichiara: "Noi non possiamo consentire che dei terroristi facciano la selezione all'ingresso della nostra Nazione, perché è molto probabile che gli integralisti usino il traffico di disperati per far arrivare le loro cellule terroristiche. - e chiede - Quindi stop totale all'accoglienza dei profughi finché l'ISIS non sarà cacciato dal Nord Africa. Perché va bene tutto, ma i flussi migratori li vogliamo scegliere noi e non farceli imporre dagli integralisti". Intanto, anche il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, chiede all'ONU di decidere per "un intervento immediato in Libia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: