le notizie che fanno testo, dal 2010

Alemanno sfonda i caselli ma non ferma i pedaggi

Roma metropolitana "penalizzata" dagli aumenti dei pedaggi. Non basta la minaccia di Alemanno di sfondare i caselli futuri sul Grande Raccordo Anulare che circonda la Capitale.

Alemanno a muso duro avvisa il governo: "se qualcuno sul raccordo mette qualcosa per far pagare il pedaggio vado io con la macchina e lo sfondo".
Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, risponde ai cronisti sul possibile pedaggio del Grande Raccordo Anulare, a margine di un incontro sulle Olimpiadi 2020 al Tempio di Adriano.
E continua: "Non ci sarà un pedaggio sul GRA per i cittadini che si spostano da una parte all'altra della città".
Ma Alemanno non potrà sfondare tutti gli altri caselli abitualmente utilizzati dai romani per i loro spostamenti. Difatti i rincari di 1 euro in più per auto e moto e 2 euro per i camion sembrano riguardare almeno: Roma Nord e Fiano Romano sull'A1, Roma Est, Settecamini e Ponte di Nona sulla Roma-L'Aquila, e Roma Ovest e Maccarese-Fregene sulla Roma Fiumicino.
A questo proposito Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, afferma che Roma sarà penalizzata visto che "su 26 caselli su cui viene proposto l'aumento del pedaggio, nove sono su Roma".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: