le notizie che fanno testo, dal 2010

Alemanno: nel 2013 Alfano premier, ma dovrà ridimensionare la Lega

Silvio Berlusconi non ha mai fatto mistero sul fatto di essere pronto a ricandidarsi nel 2013, se fosse necessario. A frenare è però Gianni Alemanno, deciso di dare "una svolta" nel Pdl, affermando che tra due anni ci dovranno essere "le primarie a tutti i livelli".

Silvio Berlusconi intervenendo telefonicamente ad una festa del Pdl a Cuneo ribadisce che non ha nessuna intenzione di dimettersi, e che nel 2013 il partito avrà tutte le "carte in regola" per vincere di nuovo la competizione elettorale. Non parla di una sua possibile ricandidatura, anche se Berlusconi non ha mai fatto mistero che in caso di necessità non si sarebbe sottratto all'impegno. Ma dire basta a "candidature dall'alto" è il sindaco di Roma Gianni Alemanno che concorda col Cavaliere sul fatto di andare avanti fino al 2013 perché "non è tempo di governi tecnici né di larghe intese. E le elezioni adesso non sarebbero la soluzione migliore" ma afferma che prima del voto "occorrerà una svolta". Alemanno è infatti certo che tra due anni "i tempi saranno maturi per una nuova fase, per una nuova leadership". Il sindaco di Roma concorda, con altri esponenti del Pdl, che in "pole position" c'è sicuramente Angelino Alfano, anche se sottolinea che serviranno "le primarie a tutti i livelli, anche per la premiership". A fare la differenza potrebbe essere il ruolo che Alfano giocherà in questi rimanenti anni di governo. Gianni Alemanno chiede infatti espressamente al segretario del Pdl di cominciare a lavorare al "necessario ridimensionamento della Lega". "Le primarie - insiste Alemanno - servono non solo per scegliere chi è più bello tra di noi ma servono per vincere: lo dimostra il fatto che i candidati del PD alle ultime primarie del centrosinistra siano stati surclassati da candidati più estremisti che poi hanno vinto". Per il sindaco di Roma, quindi, è tempo di dire "mai più Minetti nei consigli regionali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: