le notizie che fanno testo, dal 2010

Alemanno: nel 2011 addio sacchetti di plastica

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno annuncia che nella capitale dal 2011 verranno vietati i sacchetti di plastica. Nei supermercati solo sacchetti biodegradabili, di quelli che già molte catene utilizzano e vendono a caro prezzo, e che una volta arrivati a casa bisogna gettare.

Vi è una legge nazionale che viene continuamente rinviata, ma il sindaco di Roma Gianni Alemanno non ci sta più a questi ritardi è annuncia che nella capitale dal 2011 verranno vietati i sacchetti di plastica "evitando questo scempio che sono uno dei grandi effetti inquinanti della città".
Alemmanno lo comunica ieri mattina nello speciale Tg3 dal Parco dei Ruderi di Casa Calda, a Torre Maura, dove con i volontari di Legambiente si è prodigato in maglietta gialla a ripulire l'area, che a breve dovrebbe essere riqualificata, probabilmente non solo perché sommersa dai sacchetti di plastica.
Dal prossimo anno quindi nei supermercati solo sacchetti biodegradabili, di quelli che già molte catene di distribuzione utilizzano e vendono a caro prezzo, e che una volta arrivati a casa bisogna gettare perché con buchi da tutte le parti, inutilizzabili quindi una seconda volta.
L'iniziativa è naturalmente lodevole e, anche se è pur vero che da qualche parte si deve pur cominciare, in molti si chiedono se per caso Roma non abbia prima altre necessità, come la pulizia di strade e interi quartieri e municipi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: