le notizie che fanno testo, dal 2010

Abete: gli ultrà utilizzano gli stadi per manifestazioni di potere

Il presidente della Figc Giancarlo Abete, commentando quanto accaduto a Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, afferma: "Il calcio è vittima di situazioni che vanno oltre: gli ultrà utilizzano gli stadi per manifestazioni di potere". Abete ammette poi di avere dei dubbi in merito all'ipotesi di disputare a Roma l'eventuale Supercoppa tra Napoli e Juventus.

Anche se Angelino Alfano, ministro dell'Interno, sostiene che non c'è stata nessuna trattativa con il capo ultrà del Napoli, detto Genny 'a carogna, il presidente della Figc Giancarlo Abete, commentando quanto accaduto a Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, afferma: "Il calcio è vittima di situazioni che vanno oltre: gli ultrà utilizzano gli stadi per manifestazioni di potere. E’ un dato di fatto: in alcuni stadi gli ultrà hanno un ruolo inaccettabile''. "Sulla gestione dell’evento - ha sottolineato il presidente federale - la responsabilità spetta alle Forze dell’Ordine e alle autorità preposte. Noi come federazione siamo sempre stati e saremo sempre favorevoli ad una stretta sulle norme e sulla loro applicazione, anche se per quanto riguarda le norme sportive, le uniche che attengono alla federazione, molti tendono poi a criticarle perché le ritengono troppo punitive. Siamo pronti a fare la nostra parte per invertire la tendenza, senza se e senza ma. Riflettiamo ad esempio sulla idea di dare ai club il potere di vietare a vita lo stadio a certi tifosi, come il Villarreal con chi ha lanciato la banana a Dani Alves''. Giancarlo Abete quindi ammette di avere dei dubbi in merito all'ipotesi di disputare a Roma l’eventuale Supercoppa tra Napoli e Juventus, precisando: "La Lega aveva ipotizzato la sede dell'Olimpico in caso di vittoria del Napoli. Una partita unica è un evento calcisticamente affascinante, ma carico di incroci pericolosi" perché "il 24 agosto avremmo a Roma i tifosi di Napoli e Juve. Una situazione su cui riflettere".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: