le notizie che fanno testo, dal 2010

Gheddafi sotto scacco della NATO? Macchè, solo di Iljumzinov

Dopo aver incontrato gli alieni, perché mai Kirsan Nikolaevic Iljumzinov non avrebbe dovuto giocare una partita a scacchi con il dittatore libico Gheddafi, che di sicuro non sembra essere sotto scacco della NATO.

Dopo aver incontrato gli alieni, perché mai Kirsan Nikolaevic Iljumzinov non avrebbe dovuto giocare una partita a scacchi con il dittatore libico Gheddafi. Kirsan Nikolaevic Iljumzinov è infatti non solo dal 1993 il presidente della Repubblica autonoma di Calmucchia (Federazione Russa) e dal 1995 presidente della FIDE, la maggiore organizzazione scacchistica internazionale. Stando a quanto riporta la BBC, Iljumzinov sarebbe stato anche in passato rapito dagli alieni, per poi essere rilasciato dopo un certo periodo. Giocare a scacchi con Gheddafi, quindi, non deve essere sembrata una idea così strana per Iljumzinov, nonostante in Libia si stia combattendo da settimane una guerra che non accenna a finire. Iljumzinov, attraverso il giornale arabo Al-Quds al-Arabi, rende poi noti alcuni pensieri del Rais, tra cui la non intenzione di Gheddafi di abbandonare il suo Paese. Gheddafi gli avrebbe infatti spiegato, come d'altronde ha già fatto altre volte in diverse altre occasioni, che non ha avrebbe infatti senso il suo esilio dalla Libia visto che lui non è "né primo ministro né presidente né re". Iljumzinov racconta anche, attraverso il giornale arabo Al-Quds al-Arabi, di essere stato ricevuto da Gheddafi non in un bunker segreto, ma in uno degli edifici amministrativi di Tripoli, città che ha trovato "distrutta" dagli attacchi della NATO. Non è dato sapere chi tra Iljumzinov e il Rais ha vinto la partita, ma a quanto pare Gheddafi non sembra essere minimanente sotto scacco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# alieni# bunker# Gheddafi# guerra# Libia# Paese