le notizie che fanno testo, dal 2010

Gheddafi scrive lettera ad Obama: rimarrai sempre un nostro figlio

Gheddafi invia una lettera a Barack Obama, in un inglese "ampolloso" ma "sgrammaticato" dove invita il Presidente USA ad avere il "coraggio per annullare un'azione sbagliata", augurandogli che possa vincere nuovamente le presidenziali.

Il dittatore libico Muammar Gheddafi ha recentemente inviato al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama una lettera, come conferma anche il portavoce dell'amministrazione Obama, Jay Carney. Solo l'Associated Press ha ottenuto una copia della lettera, che riferisce essere di tre pagine e scritta "in inglese formale ma ampolloso, ed include numerosi ortografia e gli errori grammaticali", datata 5 aprile 2011. Nella lettera Gheddafi chiederebbe ad Obama di fermare la campagna aerea della NATO, definendola una "guerra ingiusta contro un piccolo popolo di un paese in via di sviluppo". Gheddafi avrebbe poi spiegato che la NATO dovrebbe tenersi "fuori dalla vicenda della Libia" per "servire la pace nel mondo ... l'amicizia tra i nostri popoli ... e per il bene della vita economica, la sicurezza e la cooperazione contro il terrorismo". "Tu sei un uomo che ha abbastanza coraggio per annullare un'azione sbagliata e frutto di un malinteso - scrive ancora Gheddafi ad Obama - Sono sicuro che siete (probabilmente gli Stati Uniti, ndr) in grado di assumervi la responsabilità per questo". Gheddafi avrebbe poi spiegato ad Obama che "una società democratica non può essere creata attraverso l'uso di missili e aerei", ripetendo poi di essere convinto che i ribelli sarebbero guidati e istigati dalla rete terroristica al-Qaida. Il colonnello afferma poi che la Libia è stata colpita più "moralmente" che "fisicamente" e che "dovrebbe essere lasciata ai libici all'interno della cornice dell'Unione africana". Gheddafi infine dice a Barack Obama: "Nonostante tutto tu rimarrai sempre un nostro figlio, qualunque cosa succeda. Noi continueremo a pregare affinché tu rimanga presidente degli Stati Uniti d'America e speriamo che tu possa vincere le nuove elezioni presidenziali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: