le notizie che fanno testo, dal 2010

Gheddafi pronto a road map. Zuma: NATO scavalca mandato ONU

Gheddafi incontra il presidente sudafricano e rappresentante dell'Unione africana Jacob Zuma, che torna a ripetere come il colonnello sia disposto ad applicare la road map dell'UA ma non a lasciare il potere.

Era dall'11 maggio che il colonnello Gheddafi non veniva ripreso in pubblico, mentre ieri la tv di Stato libica ha trasmesso le immagini del dittatore durante il suo incontro, a Tripoli, con il presidente sudafricano e rappresentante dell'Unione africana Jacob Zuma. Gheddafi ha accolto Zuma e gli altri funzionari nel compound di Bab al-Aziziyah, e nonostante tra i due leader ci siano diverse tensioni, sembra che l'incontro si sia risolto positivamente. O meglio. Jacob Zuma comunica, come già fatto in passato in altre occasioni, che Gheddafi è pronto "ad applicare la road map" proposta dall'Unione africana, che comprende quindi il cessate il fuoco, anche della NATO. Una NATO che, sottolinea Zuma, avrebbe scavalcato il mandato concesso dall'ONU di proteggere i civili libici, come riporta il Giornale Radio Rai (http://is.gd/bGEUjU), tanto che più volte l'Unione africana avrebbe chiesto la fine dei bombardamenti. Finora la road map non sembra essere stata ancora applicata poiché Gheddafi pone come condizione il fatto di non lasciare il potere. Presupposto indispensabile per ogni tipo di accordo, invece, secondo i ribelli libici.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# cessate il fuoco# Gheddafi# Jacob Zuma# NATO# ONU# Radio# Rai