le notizie che fanno testo, dal 2010

Germania sul gradino più basso del podio

La Germania è sul podio. Nella finale per il terzo posto i tedeschi hanno avuto la meglio sull'Uruguay di Tabarez per 3-2. La partita è stata bella e appassionante, con le due squadre decise a giocarsela a viso aperto fino alla fine.

La Germania è sul podio. Nella finale per il terzo posto i tedeschi hanno avuto la meglio sull'Uruguay di Tabarez per 3-2. La partita è stata bella e appassionante, con le due squadre decise a giocarsela a viso aperto fino alla fine. L'inizio è di marca tedesca, con la formazione di Löw subito pericolosa con un colpo di testa di Friedrich che colpisce la traversa sugli sviluppi di un corner. Il vantaggio è nell'aria e arriva al 19esimo, grazie ad un tiro dalla distanza del solito Schweinsteiger che Muslera respinge sui piedi del giovane Muller, a segno per la quinta volta al Mondiale. Il gol sveglia i sudamericani che trovano il pareggio al 28esimo con Cavani, bravo e lucido nel presentarsi in area e battere il portiere Butt in uscita. La Germania sembra rassegnarsi, mentre gli uomini della celeste si mostrano più motivati. Il primo tempo si chiude con un'occasione d'oro capitata sui piedi di Suarez, ma la palla lambisce il palo e si spegne sul fondo. L'inizio della ripresa mostra una Germania ancora poco convinta, e l'Uruguay è bravo a capirlo e ad approfittarne con il suo uomo simbolo, Forlàn, che riceve un preciso cross di Arevalo e in mezza rovesciata sigla il sorpasso. La svantaggio sveglia la Germania dal lungo sonno e la partita diventa avvincente, ricca di capovolgimenti di fronte, con le squadre che lasciano da parte i tatticismi e concedono spazio allo spettacolo. Le occasioni si sprecano a ripetizione e il paraggio arriva ancora su un'indecisione di Muslera, con un'uscita a vuoto sul cross di Boateng che Jansen insacca facilmente di testa. La rete decisiva la segna Kedira a otto minuti dal termine, sfruttando un'indecisione della difesa celeste sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il suo colpo di testa si insacca sotto l'incrocio dei pali e regala il secondo bronzo consecutivo alla Germania. Un altro terzo posto che gratifica gli sforzi di Löw e dei suoi giovani, consapevoli di avere davanti ancora tante occasioni per centrare il sogno. L'Uruguay, qualificatosi in extremis alla fase finale dei Mondiali, esce tra i meritati applausi dei suoi tifosi, dopo un Mondiale giocato da protagonista.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# calcio# finale# Germania# giovani# Mondiali# sonno# tifosi# Uruguay