le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni Germania: avanza destra anti migranti, Merkel battuta in Meclemburgo

Sconfitta amara per il Cdu di Angela Merkel. Nelle elezioni nella Meclemburgo - Pomerania Anteriore vincono con circa il 30% dei voti i socialdemocratici dello Spd mentre i cristiano democratici si fermano al 19%. Avanza inve la destra populista anti migranti di Frauke Petry, che tocca il 21% delle preferenze.

"Angela Merkel si rovescia da sola". E' questo il commento di Frauke Petry, leader della destra populista della AfD (Alternativa per la Germania), dopo i risultati delle elezioni regionali nella Meclemburgo - Pomerania Anteriore, la "patria" politica della cancelliera almeno fino ad oggi nonché il più povero e il meno popoloso Länder della Germania.

I risulati sono impietosi per il Cdu (Unione Cristiano-Democratica di Germania), che si ferma al 19% circa. Vincono i socialdemocratici della Spd (Partito Socialdemocratico di Germania) ottenendo il 30% circa delle preferenze. Al secondo posto la destra di Frauke Petry che conquista il 21% dell'elettorato. Per il candidato dell'AfD, Leif Erik Holm, "questo potrebbe essere l'inizio della fine di Angela Merkel nel ruolo di cancelliere".

Il segretario generale della Cdu, Peter Tauber, ammette che è stato "inviato un segnale di protesta". Non dello stesso avviso Frauke Petry, la quale afferma che "Merkel e il Spd illudono i cittadini" perché "che si tratti di finanza o di crisi dei migranti, sono sul punto di liquidare questo Paese e per questo le persone votano AfD". Per Petry, che quest'anno ha già ottenuto successi in tre elezioni regionali ed è rappresentata in nove dei 16 parlamenti dei Länder, l'insuccesso alle elezioni del Cdu è colpa della "catastrofica politica sull'immigrazione" portata avanti da Angela Merkel in questi ultimi mesi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: