le notizie che fanno testo, dal 2010

George Michael dimesso da ospedale: più grave di quanto detto ai fan

George Michael è stato dimesso dall'ospedale di Vienna che lo ha curato da una grave polmonito che lo aveva colpito poche settimane fa durante il suo "Symphonica" tour, rivelando che le sue condizioni sono state molto critiche.

George Michael è tornato a casa dopo essere stato ricoverato per 3 settimane in un ospedale di Vienna. George Michael ha infatti interrotto improvvisamente il suo tour "Symphonica", non potendo salire sul palco di Strasburgo, perché colpito da una polmonite, ma a quanto pare in queste settimane oltre a doversi curare ha soprattutto lottato contro la morte. "E' stato sicuramente il peggior mese della mia vita, ma sono incredibilmente fortunato a trovarmi qui" ha spiegato commosso l'artista, ancora con il fiato un po' corto, ai giornalisti che lo attendevano a Londra. George Michael ha infatti lasciato intendere che le sue condizioni di salute erano molto più gravi rispetto a quanto il suo fidanzato Fadi Fawaz e la sua famiglia hanno fatto credere alla stampa, perché "non volevo che i miei fan si preoccupassero troppo" ammette il cantante. "Ho avuto la polmonite e praticamente mi hanno tenuto in vita per tre settimane" aggiunge George Michael, promettendo: "Se prima delle ultime cinque settimane non ero abbastanza spirituale, sicuramente lo sono adesso". George Michael assicura che anche il tour verrà ripreso, e infatti nella pagina del cantante dedicata al "Symphonica" tour c'è scritto di continuare a "tenerla d'occhio" per avere aggiornamenti sulle date rinviate o più semplicemente di iscriversi alla mailing list che comunicherà prontamente ogni variazione, invitando tutti a tenere i biglietti perché le date saranno onorate con nuovi spettacoli.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/12/2011

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
George Michael dimesso da ospedale: più grave di quanto detto ai fan
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI