le notizie che fanno testo, dal 2010

George Clooney e la malaria: "le zanzare mi hanno preso per un bar"

George Clooney si prende la malaria per un nobile scopo umanitario, lo dice al Piers Morgan Tonight della CNN e le fan si preoccupano offrendosi come infermiere. Ma Clooney è perfettamente guarito. Rimane solamente "malato d'amore" per la Canalis anche se non la sposerà. Almeno ci scherza su.

George Clooney ha contratto la malaria quando era in Sudan per una nobile missione umanitaria (per il progetto "Enough", "the project to end genocide and crimes against humanity", enoughproject.org). Difatto Clooney, in Sudan per documentare il referendum sulla secessione del sud del Paese africano, ha avuto come contraccambio la visita delle zanzare vettori della malaria che "a Juba (capitale del Sud Sudan), mi hanno guardato e preso per il bar!" scherza l'attore. La notizia è stata data proprio da George Clooney nella trasmissione "Piers Morgan Tonight" della CNN condotta da Piers Morgan, l'"erede" di Larry King (per ora della sua fascia oraria). L'attore si è mostrato molto sereno e ha risposto a molte battute del conduttore (tra cui la domanda sul suo matrimonio con la bella sarda Elisabetta Canalis, a cui Clooney ha risposto: "quanto a matrimoni direi che ho già dato") e ha minimizzato i problemi della malattia.
Ovviamente la notizia di George Clooney "malato di malaria" ha scatenato il panico (e la relativa offerta di un esercito di crocerossine) tra le fan dell'attore, tanto che il suo portavoce ha dovuto rassicurare tutti dichiarando che "George è completamente guarito dalla malaria è ciò dimostra come, con le cure adatte, una malattia letale in Africa può risolversi con una decina di giorni in precarie condizioni invece che in una condanna a morte" come riporta l'ANSA.
La malaria bisogna ricordare che è "un' emergenza globale che colpisce soprattutto le donne e i bambini poveri, che perpetua un circolo vizioso di povertà nel mondo in via di sviluppo. La malaria, le sue le malattie correlate e la mortalità che provoca costano all'Africa 12 miliardi di dollari l'anno" come si legge nel sito di "RBM" Global Malaria Partnership, organizzazione creata e sostenuta dal 1998 da parte di WHO, UNICEF, UNDP e la Banca Mondiale (rbm.who.int) per combattere questa pericolosa malattia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: