le notizie che fanno testo, dal 2010

Incidente porto Genova: trovato corpo dell'ultimo disperso

Dopo 10 giorni di incessanti ricerche, i sommozzatori della Marina militare hanno finalmente trovato il corpo dell'ultimo disperso dell'incidente al porto di Genova. Il corpo del sergente di Guardia costiera Gianni Jacoviello, 33 anni, è incastrato a otto metri di profondità sotto la banchina del Molo Giano.

Due giorni fa i funerali di Stato vittime dell'incidente avvenuto nel porto di Genova, quando la sera del 7 maggio la nave Jolly Nero ha causato il crollo della torre di controllo dei piloti del porto. Ma in chiesa c'erano solo otto feretri, perché il corpo del sergente di Guardia costiera Gianni Jacoviello, 33 anni, la nona vittima della tragedia al porto di Genova, non era stato ancora ritrovato nonostante le incessanti ricerche dei sommozzatori della Marina militare. Il corpo di Jacoviello è stato ritrovato infatti solo oggi, incastrato a otto metri di profondità sotto la banchina del Molo Giano, tanto che per estrarlo i sommozzotari hanno dovuto segare una enorme putrella. Ad indicare che il corpo di Gianni Jacoviello si trovata in quel punto anche il ritrovamento della sua borsa, ieri pomeriggio. Sul corpo di Gianni Jacoviello non sarà effettuata nessuna autopsia e la salma sarà immediatamente riconsegnata ai familiari.

© riproduzione riservata | online: | update: 17/05/2013

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
autopsia funerali Genova incidente
social foto
Incidente porto Genova: trovato corpo dell'ultimo disperso
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI