le notizie che fanno testo, dal 2010

Gay Village: apertura con le solite polemiche

Il 17 giugno apre il Gay Village al Parco del Ninfeo con madrina d'eccezione l'attrice Giuliana De Sio. Intanto scoppia una polemica sui cartelloni che pubblicizzano l'evento.

"Many passions, one place - Molte passioni, un solo posto". Questo lo slogan dei cartelloni che pubblicizzano in tutta Roma la riapertura del Gay Village. Cartelloni dalla grafica accattivante, ma che raffigurano un ragazzo e una ragazza e non fa venire in mente nessun richiamo esplicito all'omosessualità. Eppure i manifesti hanno causato l'indignazione degli abitanti del quartiere Porta Furba di Roma, e in particolare dei fedeli della chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio, disturbati dal fatto che all'uscita del luogo santo i fedeli potessero imbattersi nella pubblicità del locale per omosessuali. A parte le polemiche, il frequentato luogo di ritrovo romano aprirà i battenti il 17 giugno al Parco del Ninfeo e avrà come madrina d'eccezione l'attrice Giuliana De Sio. Ad aprire la serata sarà un'altra donna, la comica e imitatrice Emanuela Aureli, che riproporrà alcuni suoi cavalli di battaglia, tra cui l'imitazione dell'icona gay Raffaella Carrà.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: