le notizie che fanno testo, dal 2010

Quagliariello: se Pdl fa cadere governo, rischio caos istituzionale

Gaetano Quagliariello, Ministro per le Riforme costituzionali, rivela che domenica, il giorno della manifestazione del Pdl nel corso della quale è intervenuto Silvio Berlusconi, "era pronta un'operazione per decretare la fine del governo Letta". Fine che, avverte Quagliariello, rischia di far piombare il Paese in un "caos istituzionale"

"Ho attraversato le giornate più angosciose di tutta la mia vita" esordiva Silvio Berlusconi domenica dal palco di via del Plebiscito a Roma nel corso della manifestazione del Pdl in sostenso del proprio leader, condannato in Cassazione a 4 anni per frode fiscale per il processo Mediaset. Un discorso misurato, quello di Berlusconi, perché se da una parte ribadisce che "c'è una parte della magistratura che appartiene ad una corrente della magistratura fortemente politicizzata" dall'altra chiarisce che "il governo deve andare avanti e che il Parlamento deve andare avanti per approvare i provvedimenti adottati dal governo". Il Cavaliere fa quindi notare: "Non credo che nessuno può venirci a dire che questa è una manifestazione eversiva e che siamo degli irresponsabili". Una precisazione, questa, forse legata al fatto che "domenica era pronta un'operazione per decretare la fine del governo Letta" rivela in una intervista al Corriere della Sera Gaetano Quagliariello. "Un'operazione che non è andata a buon fine" precisa quindi il Ministro per le Riforme costituzionali, spiegando come "ci sono tante persone, nel centrosinistra ma anche nel centrodestra, che non amano questo governo. E che aspettano un nostro passo falso per farlo cadere. Infatti nella giornata di domenica, dopo la manifestazione del Pdl condotta in modo impeccabile e dopo il discorso altrettanto impeccabile di Berlusconi, le aspettative dei signori di cui sopra sono andate deluse". Quagliariello ricorda: "Il ricorso della Cassazione alla Consulta sulla legge elettorale blocca di fatto la possibilità di elezioni a breve. Anche per questo credo che se il centrodestra facesse cadere il governo Letta, o si piomberebbe nel caos istituzionale o verrebbe fuori un altro governo con un'altra maggioranza che, tra l'altro, potrebbe fare una legge elettorale per spingere la tentazione di far fuori Berlusconi alle conseguenze più estreme". Un governo che il Pd potrebbe fare solo con il MoVimento 5 Stelle, anche se Beppe Grillo su Twitter ribadisce: "Mai con il pdl, mai con il pdmenoelle".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: