le notizie che fanno testo, dal 2010

Tepco ammette cover-up su Fukushima: nascose il meltdown dei reattori

La Tepco, società responsabile della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, ha ammesso che 5 anni fa ha mentito in merito alla fusione dei suoi reattori, creando un deliberato cover-up sul peggior disastro nucleare di tutti i tempi.

La Tepco, società responsabile della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, ha ammesso che 5 anni fa ha mentito in merito alla fusione dei suoi reattori, creando un deliberato cover-up sul peggior disastro nucleare di tutti i tempi. Un rapporto commissionato dalla Tepco rivela infatti che l'allora presidente della società aveva ordinato ai funzionari di parlare solo di "danni" ai reattori e di evitare di usare il termine "meltdown".

E' Naomi Hirose, attuale presidente della Tepco, a confermare quello che lui stesso definisce un "deplorevole cover-up", spiegando che per mesi la società ha descritto la condizione dei reattori di Fukushima in maniera meno grave rispetto alla reale situazione che si era venuta a creare dopo il terremoto e lo tsunami che l'11 marzo 2011 ha distrutto la centrale nucleare. Nonostante la Tepco fosse infatti perfettamente a conoscenza della fusione del nocciolo nei reattori la società non lanciò l'allarme ma anzi cercò di convincere il grande pubblico che alla centrale c'erano stati solo dei generici "danni".

Ad impedire ai funzionari di utilizzare la parola "meltdown" è stato il vice presidente della Tepco Sakae Muto (nomen omen), che ha ricevuto tale ordine direttamente da Masataka Shimizu, all'epoca a capo della società. Il fatto ancor più grave però è che, secondo il rapporto, il cover-up sarebbe stato imposto direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri giapponese, anche se attualmente le presunte pressioni effettuate sulla Tepco per non rendere pubblica la verità sull'apocalisse nucleare che si è scatenata a Fukushima non sono state ancora provate. Yukio Edano, nel 2011 capo del gabinetto nel governo guidato da Naoto Kan, ha respinto tale accuse.

Ma qual è quindi il prezzo della Chernobyl nipponica che sta avvelendano il mondo? La quantificazione è in pieno stile giapponese, con il presidente della Tepco che ha annunciato che si ridurrà lo stipendio del 10% per assumersi la responsabilità di quanto accaduto, ma solo solo per un mese.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: