le notizie che fanno testo, dal 2010

Freedom Flotilla "arenata" in paludi greche: Papandreu, facci salpare!

Molti dei (pochi) giornali che parlano della Freedom Flotilla 2 intonano ormai un "requiem" in salsa sirtaki. La piccola flotta della pace non riesce neppure a salpare dai porti greci. Ma gli attivisti non si fermano e prendono carta e penna. E non manca la firma "a pennarello" di Vauro.

La Freedom Flotilla 2 è "arenata" nei porti greci. Arenata nella palude collosa di carte, ipocrisia, sotterfugi, intrighi, sabotaggi, interessi geopolitici, e tante altre lenti fangose che non permettono la libera circolazione nel Mar Mediterraneo. Paradossale come questo nostro mare (che oggi chiamarlo "nostrum" fa un po' ridere, perché è sicuramente "lorum", chiunque essi, a turno, siano) venga solcato serenamente da qualunque nave fantasma, "carretta del mare", peschereccio "orientale" e ogni tipo di "banda" senza uno straccio di documento o di autorità, mentre la Flotilla della Pace non possa neppure lasciare il porto. E così la situazione della Freedom Flotilla 2 è in pieno stallo, dato anche che non può contare su "appoggi internazionali" più "forti" di quelli che "appoggiano" la decisione di far fallire la missione. Venerdì primo luglio, come scrive la stessa Freedom Flotilla: "La Guardia Costiera greca ha fermato la Audacity of Hope circa 20 minuti dopo che aveva lasciato il porto. La Guardia Costiera ha ordinato al capitano di fermare la nave, cosa che ha fatto. I commandos armati di fucile hanno intimato il rientro della nave. Ora la nave è sotto sequestro al molo militare di Atene e il capitano è stato arrestato". Questo è l'"ultimo atto di una serie" di "incidenti" che ha coinvolto le navi che vogliono portare "amore" e aiuti a Gaza. Come si legge sempre nel post della Freedom Flotilla (http://is.gd/yucQMk): "Nelle ultime due settimane, due imbarcazioni della Freedom Flotilla sono state sabotate mentre erano attraccate nei porti greci. Il pericolo potenziale per la barca USA è stato ovvio per il capitano, l'equipaggio e i passeggeri: c'era una chiara possibilità che la barca statunitense fosse la prossima ad essere sabotata". Per quanto riguarda la nave italiana, ferma nel porto di Corfù, la "Stefano Chiarini", sembra che i documenti necessari per la navigazione, non arriveranno in tempo, condannando la nave a rimanere al porto. Fermi, sempre nello spirito pacifico di evitare una "forzatura", naturalmente. Ma gli attivisti non perdono le speranze, anche se ormai i pochi giornali che ne parlano, anche quelli più "vicini", danno per "spacciata" l'iniziativa. Le delegazioni a bordo della Stefano Chiarini, in cui si trova anche il nostro Vauro Senesi, scrivono quindi una lettera aperta a Georgios A. Papandreou, Primo Ministro della Grecia. La lettera vale la pena di leggerla attentamente perché, con molta "mitezza" mette in luce l'ipocrisia del Governo greco non solo verso la Freedom Flotilla 2 ma anche verso la storia, la tradizione, e la "libertà" del Mediterraneo. "Questa decisione non viola soltanto i principi sanciti dal diritto internazionale sulla libertà dei mari e l'antica tradizione che connota il Mediterraneo come mare libero, - si legge sulla lettera aperta a Papandreu - ma contravviene anche ai principi di democrazia e auto-determinazione del popolo Palestinese e delle organizzazioni non governative che noi rappresentiamo". Inevitabile per i firmatari "leggere la vita" al Primo Ministro greco: "E' per noi totalmente incomprensibile e ci riempie di giusto sdegno il fatto che il governo Greco chiuda i porti alle nostre navi mentre proprio Lei, Sig. Papandreou, ha sempre e costantemente espresso il bisogno di solidarietà che ha il popolo Greco. Lei e il Suo governo, agendo come alleato di Israele nella questione Palestinese, sembrate aver dimenticato la battaglia contro la dittatura militare che ha affrontato il Suo paese". Pertanto la "Stefano Chiarini" conclude la lettera aperta "urlando": "Sig. PAPANDREOU, FACCI SALPARE!". (lettera aperta a Papandreu dalle delegazioni a bordo della Stefano Chiarini http://is.gd/v4vRWT).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: